4 modi in cui la crisi climatica sta cambiando la forma degli animali

crisi climatica Richiede un pesante tributo non solo alla nostra razza umana, ma anche alla nostra razza umana amici animali.

Le prove scientifiche mostrano che gli animali si sono adattati ai fattori di stress crisi climatica In modi diversi come gli uccelli Deporre le uova in anticipo in primavera. I ricercatori pensano che alcuni di questi adattamenti animali possano aiutarci preservare la vita sul pianeta terra.

Ma uno studio recente mostra come gli animali affrontano questo adattamento a nuove condizioni estreme e cambiano i loro corpi per sopravvivere ai cambiamenti climatici.

un studio Pubblicato a settembre sulla rivista Tendenze in ecologia ed evoluzione Ha scoperto che alcune parti del corpo dell’animale “cambiano forma” – diventano più grandi in risposta al riscaldamento globale.

“Gli animali possono usare le loro appendici per regolare la temperatura corporea, eliminando il calore corporeo in eccesso”, ha detto l’autore principale. sara lettura, ricercatore presso il Center for Integrative Ecology presso la Deakin University inverso.

Riassunto video dello studio sulla “formazione” animale in risposta alla crisi climatica.

Di conseguenza, gli animali dall’Australia all’Artico stanno sviluppando “attaccamenti relativamente più grandi in risposta ai cambiamenti climatici e al riscaldamento associato”, ha scritto il team di studio.

Le grandi appendici possono aiutare gli animali a regolare meglio la loro temperatura corporea, un vantaggio in un mondo in fase di riscaldamento.

La squadra di Ryding si affina Quattro integratori animali che si sono notevolmente adattati al nostro mondo in rapida evoluzione.

4. Code

Animali come i toporagni sviluppano code più lunghe in risposta all’aumento delle temperature. GT

“In alcuni animali, come conigli e topi, le orecchie e la coda, rispettivamente, sono associate allo scambio di calore”, hanno scritto i ricercatori.

READ  La sinistra italiana si muove a favore di Mimo Lucano, il personaggio nell'accoglienza degli stranieri

“Abbiamo anche visto prove che le loro code sono lunghe, nei toporagni”, dice Riding.

3. Gambe

I corpi dei toporagni subiscono molteplici adattamenti. GT

Secondo lo studio, “le zampe non lucidate o poco appariscenti negli uccelli e nei mammiferi sono associate alla termoregolazione”.

I ricercatori volevano scoprire se le dimensioni dello stelo sarebbero state influenzate dai cambiamenti climatici. Al contrario, hanno scoperto che alcuni toporagni si sono evoluti per avere zampe più grandi. Questo lo ha aiutato ad adattarsi alle temperature più calde.

Tuttavia, questo adattamento era meno comune rispetto ai cambiamenti osservati nelle dimensioni del becco e delle orecchie.

2. Le orecchie

I conigli regolano la temperatura corporea attraverso le orecchie. Miguel Obasek / Getty Images

Questo studio indica che le appendici animali hanno maggiori probabilità di aumentare di dimensioni se le usi per la termoregolazione.

I conigli, ad esempio, allargano spesso le orecchie flosce per regolare la temperatura corporea. All’aumentare della temperatura corporea, i vasi si espandono e aumento del flusso sanguigno Nelle orecchie di coniglio.

I ricercatori hanno scoperto che i seguenti animali aumentano le dimensioni delle orecchie in risposta alle temperature più calde:

  • maiale femmina
  • topi di legno
  • conigli europei

1. becco

Passero a terra nelle isole Galapagos. I ricercatori hanno analizzato l’effetto delle temperature più calde sulle dimensioni del becco.GT

Il becco degli uccelli si adatta alle dimensioni dei semi, ma ora i ricercatori sanno che si adattano anche alla temperatura.

“Quindi, ad esempio, quando un uccello si riscalda, può diffondere il calore corporeo in eccesso attraverso il becco”, afferma Riding.

I ricercatori hanno analizzato come i passeri di diverse dimensioni del becco sopravvivono alle mutevoli temperature delle isole Galapagos.

READ  Risultati e marcatori Lega Calcio Italiana (sesto turno) - Mondo - Sport

Non sorprende che gli scienziati abbiano scoperto che anche gli uccelli con il becco più piccolo non erano in grado di regolare la temperatura corporea negli anni caldi, il che ha influito sulla loro sopravvivenza e aumenta la probabilità che gli uccelli con il becco più grande continuino a riprodursi. Questa è l’evoluzione al lavoro.

Anche i becchi di altri uccelli, come i passeri domestici e alcuni tipi di pappagalli, sono diventati più grandi man mano che gli uccelli si adattano alle temperature più elevate.

Riding conclude che “becchi più grandi significano che c’è più spazio per sfuggire alla temperatura corporea”.

Questo studio mostra come gli animali possono cambiare In risposta al cambiamento climatico, stiamo ancora scoprendo i meccanismi alla base di questo cambiamento di comportamento.

“Ci sono ancora molte domande”, dice Riding. “Quanto cambiamento climatico è necessario prima che si verifichi un cambiamento di forma? In che modo un cambiamento di forma causato dal cambiamento climatico interagisce con altri fattori ambientali?”

Written By
More from Emet Silvana

Come individuare la Stazione Spaziale Internazionale in tutto il Canada questo mese

Tieni gli occhi sul cielo per le prossime settimane, perché se guardi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *