500 TB di informazioni su un piccolo CD

S.I giorni dei dati fisici torneranno quando tutti e cinque i giorni saranno fluttuanti nel cloud? Il tentativo degli scienziati dell’Università di Southampton in Gran Bretagna solleva pensieri simili. È riuscito a memorizzare 500 terabyte di dati su un piccolo CD in vetro di silice. Gli scienziati hanno lavorato per molti anni su questa tecnologia, nota come archiviazione ottica 5D. Registra dati su strutture microscopiche su vetro con l’aiuto di un laser a femtosecondi che emette piccoli e potenti impulsi di luce. Gli scienziati hanno dimostrato che i dati possono essere scritti a una velocità di 230 kilobyte al secondo. Ciò significa che centinaia di gigabyte di informazioni possono essere archiviate in un breve periodo di tempo. Ciò riduce notevolmente la dipendenza dal cloud storage. Oggi il mondo digitale si espande giorno dopo giorno. La domanda di archiviazione a lungo termine è in aumento. In questo contesto, gli scienziati sperano che questa tecnologia innovativa sia molto utile. La maggior parte dei servizi basati su cloud archivia dati temporanei. Musei, biblioteche e istituzioni private possono archiviare informazioni a lungo utilizzando lo stesso sistema di archiviazione dati 5D. Ecco perché i vecchi tempi di archiviazione sono tornati e i server si assicurano che le informazioni non vadano perse.

READ  Italia: Trovata morta una delle balene più grandi mai trovate nel Mediterraneo
Written By
More from Benvenuto Neri

Beats Fit Pro è un’interessante alternativa agli AirPods Pro

Le recensioni dei prodotti Engadget di questa settimana spaziano da un’ampia gamma...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *