Circuito automobilistico di Indianapolis

Audi Team vince la drammatica vittoria nella gara di 8 ore di auto sportive di Indianapolis

Risultati della gara

Christopher Haas e Markus Winkelhawk della Germania e Patrick Niederhauser della Svizzera si sono uniti per guidare il team #25 Audi Sport Santeluk Audi R8 LMS GT3 a una vittoria drammatica domenica nella caotica Indianapolis per un evento di 8 ore presentato da AWS.

La 25° testa di serie francese Santeluk ha battuto l’89° AKKA ASP Mercedes-AMG GT3 Mercedes-AMG team guidato dall’italiano Rafael Marcelo, dallo spagnolo Daniel Goncadella e dal russo Timur Boguslavsky di 11,958 secondi dopo otto ore di gara nel campionato. Disposizione del percorso di 2,589 miglia del circuito automobilistico di Indianapolis.

La Lamborghini Huracan GT3 Evo n. 3 del KPAX Racing, condivisa dal sudafricano Jordan Pepper, Andrea Caldarelli e dall’italiano Mirco Bortolotti, è arrivata terza, a 22,853 secondi dai vincitori.

La vittoria di Sainteloc è arrivata dopo un’improbabile corsa da un giro dietro a meno di un’ora dalla fine. Sainteloc ha anche colmato un enorme gap a tre ore dall’inizio della gara dopo che la squadra è stata valutata per una penalità per ridurre il tempo minimo di pit stop.

Solo Haase e Niederhauser hanno potuto festeggiare al famoso IMS Yard of Bricks e Victory Podium dopo la sfida Intercontinental GT sponsorizzata da Pirelli di gare di resistenza delle auto sportive, con il compagno di squadra Winkelhawk che ha lasciato la pista prima della fine della gara per volare a casa in Germania come il partner doveva partorire. Haase e Niederhauser hanno parlato al telefono con il loro collega assente dalla pit lane.

READ  Un potente uragano ha colpito il sud Italia. Sono morte due persone, le strade e le piazze di Catania sembrano enormi laghi

“Non ho davvero parole”, ha detto Niederhauser. “Alla fine, non ci siamo mai arresi dopo che la safety car è uscita non appena si è fermata. Pensavo che la partita fosse finita, che fosse tutto finito. Abbiamo continuato a lottare e finalmente, finalmente, abbiamo ottenuto quella vittoria”.

Haas ha detto: “La differenza è stata quella di rimanere il più basso possibile in caso di errori, e penso che sia quello che abbiamo fatto. Grazie al Team Audi Sport e Sainteloc Racing. Hanno fatto un ottimo lavoro. Questo è un sogno diventato realtà, 8 Ore di Indy. Lo stavo sognando.”

Il debuttante della NTT INDYCAR SERIES Callum Ilott della Gran Bretagna, una delle stelle più brillanti della giornata, ha guidato la Ferrari 488 GT3 #71 AF Corse-Francorchamps al comando con 1 ora e 33 minuti rimanenti superando il leader Marcello per la pole position. 89 Mercedes e il secondo posto n. 25 Audi di Niederhauser con un tuffo sotto entrambe le vetture direttamente nella parte posteriore.

Elliott e Niederhauser si sono poi impegnati in un’accesa battaglia per il comando mentre pedalavano nel traffico a bordo di vetture GT3 e GT4 più lente, con il vantaggio di Ellott di soli tre decimi di secondo a circa un’ora dalla fine.

La gara di otto ore è stata capovolta 52 minuti prima della fine della gara. Il team Sainteloc ha deciso di portare la Niederhauser all’ultima tappa per la sua Audi numero 25. Il team AF Corse avrebbe dovuto fare lo stesso nel giro successivo di Ilott, quindi l’Audi non avrebbe guadagnato tempo con le nuove gomme e minato il vantaggio della Ferrari.

READ  I primi risultati delle elezioni legislative danno un vantaggio all'opposizione

Ma Ilot non è mai arrivato ai box. Il suo sogno di una vittoria a Indy alla curva 1 si è concluso in quel giro quando la sua ammiraglia Ferrari #71 e la più lenta Aston Martin GT4 si sono scontrate mentre Ellot cercava di passare dall’esterno per entrare in curva, danneggiando l’anteriore destro della vettura di Ellot.

La #32 Audi Sport Team WRT guidata dal belga Dries Vanthoor si è fermata per fare rifornimento solo durante la Safety Car spinta dall’incidente di Ilott ed è finita in testa, seguita dalla #99 Mercedes-AMG Team Craft-Bamboo Mercedes-AMG GT3 race driven di Jules Junon di Francia. Niederhauser è arrivato terzo ma è arrivato con un margine ristretto.

36 minuti prima della fine della partita, l’auto #99 guidata da Johnon è stata eliminata dalla vittoria e dal podio dopo essersi scontrata con la #59 Crucial Motorsports McLaren 720 S GT3 guidata dal britannico Ben Barnicott. Vanthoor era in testa da solo, con il pilota Audi Niederhauser che si portava al secondo posto.

Ma c’era un dramma più grande a venire. Vanthoor è stato valutato da un calcio di rigore con 26 minuti rimanenti per non aver seguito le istruzioni del Race Control. Ciò ha spinto Niederhauser alla ribalta, mantenendo la bandiera a scacchi.

“In questo momento, ad essere completamente onesto con te, non sono mai stato scontento di questa seconda posizione perché mi sembrava che non si corresse lì”, ha detto Goncadilla con amara delusione. “Non riuscivo a capire quante safety car ci fossero. Molte ragioni, ma non erano a nostro favore. Amo questo posto, molta storia, ma quel tipo di corse non è quello per cui mi sono iscritto. “

READ  L'Italia di Roberto Mancini può cambiare il calcio internazionale vincendo Euro 2020 con una partita offensiva | notizie di calcio

Dietro la safety car sono stati percorsi in totale 41 giri, per un totale di due ore, un minuto delle otto ore di gara.

La Ferrari 488 GT3 #51 AF Corse-Francorchamps Motors condivisa dall’italiano Alessandro Pierguidi, dal danese Nicklas Nielsen e dal francese Come Ledogar è arrivata quinta.

Tra i vincitori di questa categoria c’erano la n. 26 Sainteloc Racing Audi R8 LMS GT3 nella Silver Cup (quarta assoluta), la n. 75 SunEnergy 1 Mercedes-AMG GT3 nella Pro-Am (10° assoluta) e la n. 61 AF Corse Ferrari 488 GT3 nell’Am (16° posto) e Bimmerworld Racing BMW M4 GT4 #36 in GT4.

"Amichevole fanatico della cultura pop. Appassionato di caffè. Evil evangelista della musica. Giocatore esasperatamente umile. Ninja della birra."

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

SUPERDRAGONBALLHEROES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.