Corte europea dei diritti dell’uomo: la Russia dietro l’assassinio di Litvinenko

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che la Russia è responsabile dell’omicidio dell’ex agente russo Alexander Litvinenko, avvelenato in Inghilterra. La Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che la Russia deve pagare alla moglie di Litvinenko 100.000 euro di risarcimento e 22.500 euro di danni.

La Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) ha stabilito che la Russia è responsabile dell’omicidio dell’ex agente russo Alexander Litvinenko, morto nel 2006 a Londra, in Inghilterra, per avvelenamento con una rara sostanza radioattiva nota come polonio-210.

Risultati oltre ogni ragionevole dubbio

“L’assassinio di Litvinenko può essere attribuito alla Russia”, ha affermato la Corte europea dei diritti dell’uomo in una dichiarazione dopo il processo a Strasburgo, in Francia. La Corte europea dei diritti dell’uomo ha dichiarato che i risultati dell’assassinio del membro del parlamento russo Andrei Lugovoi e dell’uomo d’affari Dmitry Kovtun “sono fuori dubbio”.

“Le disposizioni di viaggio fatte per Lugovoy e Kovtun e i ripetuti tentativi di somministrazione del veleno indicano che Litvinenko era l’obiettivo di un’operazione pianificata e complessa che prevedeva la fornitura di un raro veleno letale”, ha affermato la Corte europea dei diritti dell’uomo.

Pur determinando che la Russia era responsabile della morte di Litvinenko, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha dichiarato che “il governo russo può provare informazioni sull’assassinio, ma la Russia non ha fatto alcun serio tentativo di fornire tali informazioni o di contraddire le conclusioni delle autorità britanniche. “

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che la Russia deve pagare a Marina Litvinenko 100mila euro di risarcimento e 22.500 euro di risarcimento per le spese alla moglie di Marina Litvinenko.

READ  5 CAMBIAMENTI MOLTO PICCOLI MA RISULTATI "FANTASTICI", CHE AIUTANO A CAMBIARE TOTALMENTE LA TUA VITA COSA NUMERO 4 Che tu sia un uomo o una donna che dovresti fare

La Russia ha respinto le richieste

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha negato le accuse e ha affermato che la Corte europea dei diritti dell’uomo non aveva abbastanza forza o capacità tecnologica per ottenere informazioni su questo argomento. .

Andrey Lugovoi, membro del parlamento russo, ha affermato che la decisione della Corte europea dei diritti dell’uomo è stata motivata politicamente.

Trovato molti errori.

Il giudice russo Dmitry Didov, che era presente alla Corte europea dei diritti dell’uomo, ha dichiarato in merito alla principale constatazione della corte: “Ho riscontrato molte carenze nell’indagine britannica e nell’analisi condotta dalla corte sul fatto che i sospetti fossero coinvolti nell’avvelenamento e se agivano come agenti del mandato. .”

La Russia era responsabile delle indagini in Inghilterra sulla morte di Litvinenko, morto dopo essere stato avvelenato con polonio-210 mescolato nel tè in un hotel a Londra, capitale dell’Inghilterra, nel 2006.

L’indagine ha concluso che l’assassinio è avvenuto nell’ambito di un’operazione guidata dal Servizio di sicurezza federale russo (FSB). Il giudice che sovrintende alle indagini in Gran Bretagna afferma che Litvinenko è stato ucciso perché si credeva avesse tradito il Servizio di sicurezza federale ed era vicino ad altri importanti dissidenti russi.

Presunto attacco informatico alle elezioni in Russia Potresti essere interessato Presunto attacco informatico alle elezioni in Russia

Written By
More from Abramo Insigne

Biden non ha intenzione di sanzionare SP-2 – Politico

Biden non intende imporre sanzioni a Nord Stream 2 La Casa Bianca...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *