‘Cyber ​​attacco’ colpisce il ministero dei trasporti iraniano e le ferrovie | Iran

I siti web del ministero iraniano dei trasporti e dell’urbanizzazione sono andati fuori servizio sabato dopo una “interruzione di Internet” nei sistemi informatici, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ufficiale IRNA.

Venerdì, anche le ferrovie iraniane sembravano essere sotto attacco informatico, con segnalazioni di ritardi o cancellazioni dei treni sui tabelloni nelle stazioni di tutto il paese. Si dice che la sorveglianza elettronica dei treni in Iran sia fallita.

Centinaia di treni sono stati ritardati o cancellati in stazioni con “caos senza precedenti”, ha riferito la Force News Agency. Nel rapporto ora cancellato, si afferma che l’incidente “ha causato un’interruzione diffusa dei sistemi informatici che potrebbe essere causata da un attacco informatico”.

Il portavoce delle Ferrovie dello Stato Islamico dell’Iran, Sadek Zakri, ha dichiarato sabato all’agenzia di stampa INA che “non ci sono state interruzioni o attacchi informatici a treni passeggeri, merci o intercity”. Ma il rapporto della Forza aveva una foto che mostrava la partenza di una stazione e un elenco di viaggi annullati dal tabellone degli arrivi con il messaggio “Lunghi ritardi a causa di attacchi informatici”.

L’Iran ha cercato e preso di mira attacchi informatici negli ultimi anni, alcuni dei quali sono ostacoli apertamente sponsorizzati dal governo ai suoi sforzi di produzione di combustibile nucleare. Sabato, il ministro delle telecomunicazioni Mohammad Jawad Azari Jahromi ha avvertito di attacchi informatici, sebbene ransomware.

Associated Press e AFP

READ  Il presidente brasiliano Jair Bolzano è in ospedale dopo 10 giorni di singhiozzo, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico d'urgenza | Notizie dal mondo
Written By
More from Benvenuto Neri

Business Coach: sapere a metà è pericoloso – Perché dovresti goderti i tuoi discorsi TED con cautela

– Perché dovresti goderti i TED Talks con cautela? Lo psicologo aziendale...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *