Gli scienziati hanno identificato un’opportunità per “riavviare” il campo magnetico di Marte

Sebbene Marte sia attualmente un pianeta inospitale su cui sarà molto difficile sopravvivere a lungo, tutto può cambiare in futuro. Da diversi anni scienziati, ingegneri e visionari stanno giocando con l’idea di colonizzare Marte.

colonizzazione di marte

Da un punto di vista razionale, Marte è il pianeta più adatto alla colonizzazione. Come scrive il cancello universo oggiIl pianeta rosso ha molto in comune con il nostro pianeta. Un giorno su Marte, all’incirca della lunghezza della Terra, ci sarà molta acqua ghiacciata nascosta sotto la superficie, e nel tempo sarà probabilmente possibile, usando vari trucchi scientifici, creare un’atmosfera relativamente ariosa.

Schermata / Ruth Bamford / RA Bamford et al. Il.

Tuttavia, la sfida più grande è creare una barriera protettiva attorno a Marte che protegga I futuri coloni di radiazioni pericolose. Il campo magnetico è una forza complessa e dinamica che ci protegge sulla Terra dai raggi cosmici e dalle particelle cariche del sole.

Pertanto, il campo magnetico è importante per la vita su questo pianeta. Come scrive il cancello futuristicoTuttavia, Marte ha un campo magnetico deplorevolmente debole che semplicemente non può proteggerci dagli effetti dannosi dello spazio.

Tuttavia, gli esperti in un nuovo documento, che dovrebbe essere pubblicato all’inizio del prossimo anno sulla rivista Acta Astronautica, ed è attualmente disponibile sul server di preprint arXiv, ha proposto una possibilità molto interessante di creare un campo magnetico su Marte.

“Uno dei requisiti principali per la bonifica (di Marte) è la protezione sotto forma di campo magnetico, che Marte non ha attualmente”, Citazioni estratti dal portale di studio del Futurismo.

Secondo gli autori, il primo passo o obiettivo della bonifica è aumentare la pressione atmosferica al di sopra del cosiddetto limite di Armstrong, che consentirebbe alle persone di sopravvivere sul pianeta senza indossare una tuta protettiva per tutto il corpo.

Il limite di Armstrong è il limite al quale la pressione atmosferica è sufficientemente bassa da far bollire i fluidi nel corpo umano alla normale temperatura umana.

Un nuovo approccio a questo problema

Anche se, secondo i calcoli degli autori, la forza necessaria per far girare il vento solare è più o meno la stessa di quella di un magnete, che troverete a casa in un frigorifero, creando un campo magnetico che circonda l’intero pianeta quindi è stato almeno 37 milioni di chilometri2, è un altro “caffè”.

Schermata / Ruth Bamford / RA Bamford et al. Il.

READ  Apple rilascia l'aggiornamento del firmware per AirPods 3, AirPods Pro e AirPods Max, ecco come verificarlo

Poiché non è facile riavviare il campo magnetico o eccitare il nucleo di ferro del pianeta rosso, in passato sono state discusse diverse opzioni, la maggior parte delle quali ha coinvolto solenoidi terrestri o orbitali in grado di fornire un livello base di protezione magnetica. Sebbene gli autori del nuovo studio riconoscano il suo potenziale di successo, suggeriscono una soluzione migliore.

Notano che per creare un campo magnetico davvero buono che protegga il pianeta dai raggi cosmici, dobbiamo creare un anello pieno di particelle cariche attorno a Marte. Questo dovrebbe essere possibile grazie alla luna Phobos.

Phobos è la più grande delle due lune del pianeta rosso, che orbita così vicino che un’orbita richiede solo 8 ore.

L’orbita di Phobos guida direttamente attraverso un flusso di particelle cariche (Ioni) che scorre dall’atmosfera di Marte. Facendo scontrare parte dell’atmosfera o ioni in fuga dalla sua superficie, un team di esperti ha proposto di utilizzare queste particelle e di accelerarle per creare un toroide di plasma lungo l’intera orbita di Phobos.

Schermata / Ruth Bamford / RA Bamford et al. Il.

Come hanno scritto gli scienziati nel loro studio, la soluzione ottimale sarebbe creare un anello artificiale pieno di particelle cariche intorno al pianeta, e una massa espulsa da una delle sue lune potrebbe essere utilizzata per crearlo. Le onde elettromagnetiche e le onde plasma vengono utilizzate per generare una corrente elettrica nel circuito, che porta alla formazione di un campo magnetico.

Tuttavia, per creare un tale campo magnetico, avremo bisogno di un’enorme quantità di energia e tecnologia, che per noi è ancora solo la “musica” del futuro. Dopotutto, solo l’energia minima assoluta necessaria per creare un tale campo magnetico sarebbe, secondo i calcoli degli scienziati, 1017J – Per fare un confronto, il consumo totale di elettricità per il 2020 è stato di 1018NS.

READ  Calvin Phillips: il centrocampista dell'Inghilterra e del Leeds Andrea Pirlo gli ha augurato buona fortuna prima della finale di Euro 2020 con l'Italia | notizie di calcio

"Studioso di caffè. Appassionato di cibo. Appassionato di birra. Introverso. Praticante di Internet in modo irritante e umile."

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

SUPERDRAGONBALLHEROES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.