I cosmonauti hanno visto un lampo blu sull’Europa, hanno raccolto quasi la stessa cosa unica sulla Slovacchia

Gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale hanno assistito a un misterioso lampo blu sull’Europa che nessuno sembrava notare. Questo fenomeno unico ha la sua spiegazione, sebbene fino a poco tempo fa gli scienziati non credessero che esistesse, informa il cancello di allerta della scienza.

lampi opposti

Thomas Pesquet, astronauta francese dell’Agenzia Spaziale Europea, arrivato alla Stazione Spaziale Internazionale Nell’aprile di quest’anno a bordo dell’astronave Crew DragonStava solo creando un video time-lapse del pianeta Terra.

Tuttavia, quando ha guardato la sua creazione, è rimasto piacevolmente sorpreso. Riuscì a catturare un fenomeno relativamente raro, noto come fenomeno della luce transitoria o fulmine ionizzato. Sembrava un lampo blu sull’Europa e alcuni lampi rossi sopra di esso, simili ai classici lampi di tempesta, solo capovolti.

Schermata ESA / YouTube

Questo fenomeno si verifica durante i temporali classici, ma si verifica molto più in alto nell’atmosfera. Come spiega l’astronauta Bisquet, la cosa sorprendente di questi fulmini è che a volte sono stati visti dai piloti diversi decenni fa, mentre gli scienziati non erano affatto sicuri della loro esistenza.

Come l’hanno visto sulla Slovacchia

Il fotografo ceco Petr Horalek è stato anche in grado di catturare i lampi rossi della ionosfera, noti anche come “elfi”. Ha fotografato quelli che si sono formati sugli Alti Tatra durante un temporale estivo dalla Repubblica Ceca.

Sebbene Pesquet stessa non spieghi cosa sia un particolare fenomeno, Secondo il portale Science Alert Tuttavia, c’è un raggio blu nell’immagine che non ha ancora raggiunto lo stadio del cratere allungato. Tuttavia, ciò può essere dovuto al fatto che rappresenta un intervallo e un numero relativamente piccolo di immagini per un periodo di tempo più lungo. Tra tutti questi fenomeni, abbiamo solo questo.

READ  Juventus vs Chelsea: Emma Hayes predice una 'battaglia epica' nella Women's Champions League | notizie di calcio

Tuttavia, è più probabile che si tratti di un raggio blu più corto che non raggiunga le parti superiori dell’atmosfera e quindi brilli molto più luminoso. Questo fenomeno dura solo pochi millisecondi, al massimo pochi secondi, ed è molto difficile da catturare in una fotografia.

Agenzia spaziale europea / NASA / Flickr / Thomas Bisquet

La Stazione Spaziale Internazionale ha una vista perfetta

Come faccio CNET scrive, la Stazione Spaziale Internazionale è nella posizione ideale per studiare e ricercare fenomeni simili che si verificano nell’alta atmosfera e seguirli dalla superficie della Terra è difficile o talvolta impossibile.

Pesquet aggiunge anche che questi fenomeni possono influenzare anche il clima globale. Tuttavia, come? Gli scienziati scrivono nello studio di quest’anno, la sua influenza sulla composizione chimica dell’atmosfera è quasi insignificante e la sua produzione di protossido di azoto può contribuire all’equilibrio chimico della bassa termosfera.

Agenzia spaziale europea / NASA / Flickr / Thomas Bisquet

I raggi blu sono stati recentemente catturati dall’Agenzia spaziale europea Utilizzando il gadget sulla ISS e la fotocamera. Inizialmente si pensava che fosse molto più raro, ma recenti osservazioni dimostrano il contrario e questo fenomeno è probabilmente più comune di quanto pensassimo.

Written By
More from Emet Silvana

Un asteroide delle dimensioni di un grattacielo sta per schiantarsi dalla Terra oggi all’equinozio d’autunno

Un asteroide scoperto all’inizio di quest’anno che il suo punto più vicino...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *