Il cattivo taglio di capelli provoca uno “shock psicologico”, il salone indiano deve pagare i clienti $ 270.000

la gente

Un tribunale indiano ha ordinato a un salone di bellezza di pagare ai clienti più di 270.000 dollari per un taglio di capelli che ha causato “traumi psicologici”.

(Opera d’arte: FMT)

Continua Agenzia di stampa FranciaL’incidente è avvenuto nel 2018 in un parrucchiere in un hotel a Nuova Delhi, in India. La modella Ashna Roy è andata al salone e ha chiesto al barbiere di tagliare circa 10 cm dei suoi capelli, secondo una causa intentata in un tribunale degli Stati Uniti. consumo città.

“Tuttavia, con stupore e sorpresa della querelante, il parrucchiere le ha tagliato una grande quantità di capelli, lasciando solo 10 cm dalla parte superiore e il resto dei capelli che raggiungeva a malapena le sue spalle”, hanno scritto i documenti.

Roy in seguito ha citato in giudizio il parrucchiere. La corte ha stabilito che poiché la signora Roy aveva fatto carriera e vinto contratti pubblicitari per prodotti per la cura dei capelli a causa dei suoi capelli lunghi, il taglio di capelli sbagliato aveva portato a “traumi e traumi psicologici”. psicologicamente pericoloso per l’attore.

“Le donne sono senza dubbio molto attente e attente nel trattare i propri capelli. Spendono molto per prendersi cura dei propri capelli. Hanno anche un attaccamento emotivo ai capelli. Nguyen. La ricorrente ha perso i contratti che sperava. Ha sofferto un grave danno che ha portato a un completo cambiamento nel suo stile di vita e distrutto il suo sogno “di diventare una modella”.

La corte ha concluso che il parrucchiere avrebbe dovuto pagare a Roy $271.300 per danni ai suoi capelli. Il barbiere ha il diritto di impugnare questa sentenza.

READ  Vertice Euromed 9: Vertice mediterraneo con un'agenda fitta

Signore Imperatore

Continua Agenzia di stampa Francia

Written By
More from Emet Silvana

La luna: la prima di una sorprendente scoperta fatta dall’umanità

La Luna è il corpo cosmico più vicino alla Terra e l’umanità...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *