Il presidente Erdogan al vertice durante la sua visita in Africa

Il presidente Erdoğan ha lasciato altri leader mondiali con la sua 30esima visita in Africa

Il continente nero dell’Africa, le cui risorse sono state sfruttate per molti anni, è ancora al centro dell’attenzione dei paesi del mondo in termini di opportunità di investimento.

In questo contesto, le visite a livello di leader dall’Europa all’Africa negli ultimi dieci anni differiscono da paese a paese.

Le visite sono avvenute principalmente da Germania, Francia, Spagna e Italia.In questo periodo solo il primo presidente nero degli Stati Uniti, Barack Obama, visitò il continente.

Il presidente Erdoan ha fatto 30 visite

La Turchia è stata in prima linea in questo senso.

Il presidente Recep Tayyip Erdogan, che è attualmente in viaggio in Africa per coprire Angola, Togo e Nigeria, ha effettuato un totale di 30 visite nel continente nero durante il suo mandato.

Fa visita alla Merkel ogni anno

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha visitato il continente ogni anno dal 2017, viaggiando in Sudafrica nel 2010, in Kenya, Angola e Nigeria nel 2011, e in Mali, Nigeria ed Etiopia nel 2016.

Merkel ha effettuato visite ufficiali in Egitto e Costa d’Avorio nel 2017, Senegal, Nigeria, Ghana e Algeria nel 2018, Egitto, Burkina Faso, Mali e Niger nel 2019 e Sud Africa e Angola nel 2020.

Mentre le relazioni economiche sono state discusse durante le visite di Angela Merkel in Egitto e Sud Africa in Africa, la questione del controllo della migrazione dall’Africa all’Europa è stata al centro delle sue recenti visite.

Il presidente Erdogan al Summit durante la sua visita in Africa #2

Discutere della creazione di informative per Macron

Vengono effettuate visite regolari a livello di presidenti in Africa, con la quale la Francia è in costante contatto a causa delle sue attività coloniali.

Il presidente francese Emmanuel Macron, insediatosi nel maggio 2017, si è recato in Burkina Faso, Costa d’Avorio e Ghana nel novembre dello stesso anno.

Macron, che si è recato in Mauritania e Nigeria nel luglio 2018 per partecipare al vertice dell’Unione africana, ha effettuato visite ufficiali a Gibuti, Ciad, Kenya ed Etiopia a marzo 2019.

Macron ha visitato nuovamente la Costa d’Avorio nel dicembre 2019.

Macron, che ha annullato la sua visita del maggio 2020 in Sudafrica e in Angola a causa dell’epidemia di coronavirus, si è recato in Ruanda quel mese nel maggio 2021, quando è stato discusso il ruolo della Francia nel genocidio ruandese. Così, Macron è diventato il primo presidente francese a visitare questo paese dopo l’ex presidente Nicolas Sarkozy.

READ  Paul Nelson Heard, Jr. | Notizie, sport, lavoro

Macron, che ha visitato di nuovo il Sudafrica a maggio di quest’anno, ha suscitato polemiche di tanto in tanto con le sue osservazioni sul continente e sul colonialismo durante le sue visite africane.

Tra questi, degna di nota è stata la sua visita in Costa d’Avorio nel 2019. In una conferenza stampa congiunta con il suo omologo Alassane Ouattara, Macron non si è scusato per la storia coloniale della Francia.

Il Presidente Erdogan al Summit durante la sua visita in Africa #3

Qualificazione “errore” per gli anni coloniali

Sono stati ricevuti commenti secondo cui il presidente francese ha cercato di sminuire il colonialismo dicendo “un errore” e ha voluto continuare la sua egemonia sul continente africano attraverso “pratiche coloniali”.

Prima di Macron, François Hollande ha fatto la sua prima visita ufficiale in Senegal nell’ottobre 2012 e la sua prima visita di stato in Sudafrica nell’ottobre 2013.

La visita di Hollande in Camerun nel luglio 2015, durata solo poche ore, è stata discutibile, e lei è andata in Tunisia nel 2013, Senegal, Nigeria, Niger, Costa d’Avorio e Ciad nel 2014. L’Olanda ha anche visitato il Benin e l’Angola nel 2015.

Dopo aver viaggiato in Benin, Repubblica Centrafricana e Angola nel 2016, Hollande ha fatto la sua ultima visita africana in Mali nel gennaio 2017 per un vertice.

Il Presidente Erdogan al Summit durante la sua visita in Africa #4

Visite a Sanchez

Pedro Sanchez, che è diventato primo ministro spagnolo nel giugno 2018, ha fatto la sua prima visita in Africa in Marocco nel novembre 2018.

Sánchez ha anche visitato il Mali nel 2018, poi si è recato in Mauritania, Egitto e Libia nel 2020. Sánchez ha anche visitato l’Angola e il Senegal nel 2021.

Annunciando un programma governativo chiamato “Africa Focus 2023”, Sanchez ha annunciato che lavorerà per rafforzare le relazioni politiche, economiche e sociali della Spagna con l’Africa nei prossimi dieci anni.

Le visite di Sanchez in Egitto e Kenya, che aveva programmato di fare alla fine di agosto, sono state annullate a causa degli sviluppi in Afghanistan.

Mariano Rajoy, che è stato primo ministro nel 2011-2018 prima di Pedro Sanchez, ha occupato il Marocco nel 2010, Gibuti nel 2013, la Guinea Equatoriale nel 2014, il Mali e il Senegal nel 2015 e la Costa d’Avorio nel 2017. Ha visitato l’Algeria nel 2018.

READ  Terremoto Creta: aperta la piattaforma per le richieste di assistenza finanziaria ai terremotati

È stato riferito che le visite in Spagna a livello del Primo Ministro, che ha subito una grande perdita di potere in Africa nonostante la sua presenza coloniale per anni nel passato, finora non hanno avuto successo.

Il Presidente del Consiglio italiano più visitato

L’Italia è uno dei paesi europei che mostra interesse per l’Africa.

Mentre i primi ministri italiani hanno dimostrato questo interesse attraverso le loro visite sia nei paesi sub-sahariani che in Nord Africa negli ultimi anni, durante le visite ad alto livello sono emerse questioni di commercio e relazioni bilaterali, nonché migrazione irregolare e terrorismo.

Dopo il suo insediamento, il primo ministro italiano Mario Draghi ha compiuto il suo primo viaggio all’estero in Libia nell’aprile di quest’anno, compiendo una visita simbolica.

Anche il predecessore di Draghi, Giuseppe Conte, ha effettuato visite ufficiali in Etiopia ed Eritrea nell’ottobre 2018 e in Ghana nel novembre 2019, durante la sua presidenza.

Paolo Gentiloni, che è stato primo ministro prima di Conte, ha visitato 4 paesi africani nel novembre 2017, tra cui Tunisia, Angola, Ghana e Costa d’Avorio.

Matteo Renzi, presidente del Consiglio nel 2014-2016, è diventato il primo ministro italiano che ha visitato l’Africa negli ultimi anni.

Renzi ha effettuato tre viaggi in Africa, coprendo Angola, Congo-Brazzaville e Mozambico a luglio 2014, Kenya ed Etiopia a luglio 2015, e Nigeria, Ghana e Senegal a febbraio 2016.

Visite dei leader dell’UE

L’allora presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, ha visitato la Tanzania nel luglio 2012 e il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha visitato il Mali nel febbraio 2014.

Il discorso africano dell’Unione europea è cambiato sotto l’ex presidente del Consiglio dell’Unione europea Jean-Claude Juncker. Juncker ha affermato nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 2018 che l’Africa ha bisogno di partenariati equi, non di aiuto. Ma una mossa concreta è arrivata dal suo successore, Ursula von der Leyen.

Von der Leyen ha compiuto la sua prima visita straniera in Etiopia, che ha ospitato l’Unione Africana, nel dicembre 2019.

Anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha visitato il Congo e l’Angola nell’aprile 2021.

Il presidente Erdogan al Summit durante la sua visita in Africa #5

Johnson non è ancora andato in Africa come Primo Ministro

Boris Johnson, che si è insediato nel Regno Unito nel luglio 2019 e si è recato in Somalia, Uganda e Kenya quando era ministro degli Esteri nel 2017, non ha ancora visitato l’Africa come primo ministro.

READ  La Terra diventerà inabitabile tra 500 anni - scienziati

L’ex primo ministro britannico Theresa May ha visitato il Sudafrica, la Nigeria e il Kenya come parte del suo tour africano nel 2018.

Questa visita è stata registrata come la “prima visita nel continente africano” da Mayo, che ha ricoperto la carica di Primo Ministro nel 2016-2019.

May è anche diventato il primo Primo Ministro britannico ad andare in Kenya dopo Margaret Thatcher nel 1988.

David Cameron, primo ministro della Gran Bretagna nel 2010-2016, ha visitato 8 paesi africani nel 2010-2014.

Durante il suo tour africano che ha incluso Sud Africa, Nigeria, Ruanda e Sud Sudan nel 2011, Cameron è tornato a Londra senza visitare Ruanda e Sud Sudan a causa di alcuni sviluppi nella politica interna britannica dell’epoca.

Obama ha visitato 7 paesi, ma Trump non li ha visitati

L’ex presidente degli Stati Uniti e primo nero Barack Obama ha visitato 7 paesi in Africa nel 2009-2017.

Obama, che è andato per la prima volta in Ghana nel 2009 in Africa, si è recato in Egitto nello stesso anno e in Senegal, Sudafrica e Tanzania nel 2013. Nel 2013, Obama è tornato in Sudafrica per i funerali dell’ex presidente Nelson Mandela.

Obama ha anche viaggiato in Kenya ed Etiopia nel 2015.

Donald Trump, insediatosi nel 2017, non è mai andato nel continente quando era presidente.

Joe Biden, che ha ricoperto il seggio presidenziale degli Stati Uniti nel 2021, non ha visitato l’Africa durante la sua presidenza di quasi un anno.

Il presidente Erdogan al Summit durante la sua visita in Africa #6

9 visite del leader della Cina

Il presidente cinese Xi Jinping, che è stato in prima linea nella corsa agli investimenti in Africa, ha effettuato 9 visite ufficiali in Africa dal 2012, quando è entrato in carica.

Xi si è recato in Tanzania, Sudafrica e Repubblica del Congo nel 2013, Zimbabwe e Sudafrica nel 2015, Egitto nel 2016, e Senegal, Ruanda e Sudafrica nel 2018.

Written By
More from Abramo Insigne

Merkel: le relazioni tra Germania e Russia sono sempre state speciali

Merkel si è espressa a favore del dialogo con la Federazione Russa:...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *