Il segretario alla Difesa di Trump, Biden, voleva vincere la notte delle elezioni, temendo che avrebbe chiamato le truppe: Libro

L’ex presidente Donald Trump ha perso il sostegno politico del suo stesso Segretario alla Difesa nella notte delle elezioni dello scorso anno, il nuovo libro dei due Washington Post Rapporti mediatici.

Aree di Posso sistemarlo da solo: Donald J. L’ultimo anno della catastrofe di Trump, Il prossimo reportage sugli ultimi giorni della campagna presidenziale e di rielezione di Trump Postin Carol Leonic e Philip Rucker, Mark Esper, sono descritti come radicati nella notte delle elezioni contro Trump a causa della sua stessa paura dell’instabilità e della sua esperienza di lavoro con il secondo in comando dell’ex presidente Barack Obama, ora presidente Joe Biden.

“Esper è stato un repubblicano per tutta la vita, ha lavorato per la Conservative Heritage Foundation e con i senatori repubblicani Bill Freist e Chuck Hagel”. Di posta Martedì. Il signor Hegel è stato Segretario della Difesa sotto Obama.

Mark Esper è stato uno dei firmatari di un editoriale che condanna Donald Trump.

(immagini Getty)

“Ma ha detto ai suoi colleghi più stretti, quando i giornalisti televisivi hanno visto i risultati delle elezioni, che ha visto che era radicato nei Democratici”, ha continuato Esper, che ha detto a Biden e al suo attuale Segretario di Stato, Anthony Blinken, “un persone profondamente preoccupate, con una profonda preoccupazione per l’innalzamento della sicurezza nazionale.” Coloro che hanno “, allo stesso tempo” non possono dire di Trump”.

Secondo Leonik e Rucker, l’ex presidente del Pentagono era molto preoccupato per l’instabilità del presidente, preoccupato che Trump avrebbe “chiamato truppe” per contrastare l’opposizione o sopprimerla, in un modo o nell’altro se l’elezione non fosse una decisione chiara .

“Temeva di poter dare a Trump qualcosa di meno di un motivo per chiamare le truppe”, hanno scritto.

Segretario di Stato americano Anthony Blingen.

(Copyright 2021 Associated Press. Tutti i diritti riservati)

Il presidente si è dato fuoco notoriamente dopo che Trump ha imposto le forze dell’ordine ai manifestanti di Lafayette Park vicino alla Casa Bianca, poco prima di impegnarsi in un bizzarro servizio fotografico con una Bibbia fuori da una chiesa di Washington, DC. Il rapporto del candidato di Trump, l’ispettore generale Mark Greenplot, ha rilevato che le forze dell’ordine non hanno forzato i manifestanti dal parco a seguito della foto op, e che i manifestanti sono stati evacuati da agenti chimici e polizia antisommossa pochi minuti dopo l’arrivo di Trump.

Trump ha minacciato di inviare forze dell’ordine federali nelle principali città del paese per sedare le proteste durante i disordini diffusi lo scorso anno in seguito all’assassinio di George Floyd da parte di Derek Zov, un ex ufficiale di polizia di Minneapolis.

Parlando con i giornalisti alla riunione di giugno 2020 presso lo Studio Ovale, ha affermato: “Stiamo inviando le forze dell’ordine.

“Farò qualcosa, questo è tutto ciò che posso dirvi”, ha aggiunto Trump. “Perché non permetteremo a New York, Chicago, Filadelfia, Detroit e Baltimora e tutto questo – Oakland è un casino. Non lasceremo che questo accada nel nostro paese. È tutto gestito da liberaldemocratici”.

READ  La donna ha avvertito che il suo "trucco" negli autotest del supermercato viola la legge
Written By
More from Benvenuto Neri

La prima vista all’interno della città trasformata in “polvere” dall’ondata di caldo da record

g.Gli scatti professionali realizzati all’interno di Lytton nella Columbia Britannica, in Canada,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *