Kukenheim Bilbao chiede a 000 100,000 per recuperare il cucciolo di Jeff Coons

È una campagna di mafia per tirare il battito del cuore e salvare un cucciolo in cattive condizioni, ma questa richiesta Kuganheim C’è una scala diversa a Bilbao. Museo Noi chiediamo Per 000 100.000 donazioni per reclamare il cucciolo alto 12,4 metri dell’artista americano Jeff Goons.

La scultura fiorita del West Highland Terrier si trova all’ingresso del museo. Le sue 38.000 piante vibranti, tra cui petunie, impazienti, calendule e begonie, vengono trapiantate due volte l’anno.

“L’esterno è fantastico e non male”, ha detto Ainhova Sans, capo del restauro del museo. Tuttavia, dopo 24 anni all’aperto, alcune parti del sistema di irrigazione perdono e devono essere sostituite, così come alcune strutture in acciaio inossidabile. “Vogliamo che sia in buona forma per i prossimi 25 anni”, ha detto Sans.

Begona Martinez Goenaka, responsabile delle comunicazioni del museo, ha affermato che la richiesta di denaro è stata la prima volta che hanno utilizzato la congestione della folla. “Abbiamo deciso di raccogliere fondi perché è così iconico e amato e fotografato e vogliamo dare l’opportunità di partecipare al restauro sia del rappresentante dell’arte che del verticale, che è rappresentante della città e ama il cucciolo. Giardino”.

Il cucciolo è stato esposto per la prima volta in Germania nel 1992. Successivamente è stato ricostruito nel 1995 nel porto di Sydney. La Fondazione Solomon R. Kuganheim lo ha acquistato nel 1997 per il suo nuovo museo a Bilbao, progettato da Frank Kehri.

Procione ha detto di aver scelto immagini emotive di un cucciolo e fiori per esprimere fiducia e promuovere “fiducia e sicurezza”.

L’interno del cucciolo di Goons. Credito: Kuganheim Bilbao

UN Colloquio Con Guggenheim quest’anno, Goons ha dichiarato: “Le mie visite alle cattedrali barocche d’Europa e al cucciolo sono state ispirate dal modo in cui hanno raggiunto questo equilibrio tra simmetrico e asimmetrico, eterno e medievale”.

Nel 1997, poco prima dell’apertura del museo, tre membri del gruppo terroristico basco travestiti da giardinieri Vasi di fiori piantati pieni di granate Progettavano di rovesciare il re Juan Carlos mentre partecipava alla cerimonia di inaugurazione.

L’attacco è stato sventato dalla guardia locale Jose Maria Aguirre, che è stata uccisa mentre i tre sono fuggiti. Questa piazza fu poi chiamata in memoria di Aguirre.

Due terzi delle entrate del museo provengono dalla vendita dei biglietti, dalle vendite dei negozi o dalle sponsorizzazioni, e il resto proviene dal governo basco.

La campagna di folla finora ha raccolto un decimo dell’obiettivo di 000 100.000. I lavori di restauro dovrebbero iniziare alla fine di settembre e terminare entro la metà di novembre.

READ  La famiglia di Charm Heslop implora il suo amante di "farsi avanti" e dare loro "risposte"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *