La loro casa piena di vapore in Italia è stata derubata: la famiglia ha riavuto la loro auto vuota e parzialmente smontata

La famiglia Blain (Loire-Atlantique), il cui camper è stato rubato nel luglio 2011, è stata in grado di recuperare la propria auto il 14 settembre 2021, vuota ma riparabile. © Nio . famiglia

Isabel Bagaglia, Christophe Neu e le loro figlie Salome e Lily Rose, di Blaine (Loire Atlantic), il loro camper è stato rubato mentre erano in vacanza in Italia, nel luglio 2021. Trovandosi completamente indigenti, la famiglia ha espresso la propria identità. paura.

Poche settimane dopo, il loro veicolo è stato trovato, ma in uno stato “tatuaggio”, a causa del suo smantellamento, ha spiegato la madre della famiglia. Anche Isabel Bagaglia è rimasta delusa quando ha appreso del ritardo di diversi mesi nel rimpatrio della loro auto, che era stata posta in custodia penale, mentre il marito la utilizzava come trasporto professionale.

L’auto torna in Francia

E oggi, è meglio che porti la famiglia: “Dopo tante avventure, il giudice è tornato dalle vacanze un buon mese fa e si è accorto che l’auto apparteneva a noi secondo gli elementi che abbiamo dato. L’ha impostata. La prenotazione è stata revocata”.

Isabel Pagalia continua:

Su nostra richiesta, IMA Italia ha continuato a svolgere la nostra attività. E cosa ha fatto brillantemente: hanno fatto di tutto per garantire che la nostra casa mobile fosse considerata riparabile e restituita in Francia! La nostra amata vecchia carovana è arrivata martedì 14 settembre. Questa è una grande notizia.

Attualmente in garage, a Héric, si sta valutando la casa mobile. “Mancano i portabici, il rimorchio e tanti dettagli, come serrature, targhe, coprimozzi, specchietti interni, autoradio, fari…, il menù di Isabelle Bagaglia. Il sedile del conducente è rotto e soprattutto il motore non è più funziona, ma sembra che questo sia dovuto alla mancanza di carburante e alla batteria distrutta, in ogni caso i danni sono ancora inferiori a quanto pensavamo e questa è una buona notizia”.

READ  Il primo volo commerciale tra Israele e Bahrain atterra all'aeroporto Ben Gurion

La famiglia è in attesa della restituzione dell’assicurazione e dell’importo del risarcimento per i lavori di riparazione.

Poiché questa macchina è molto vecchia e non vale molto, avremo una piccola somma che non copre tutte le riparazioni. Mio marito ricorrerà all’occasione per cambiare o restituire tutte le parti, e lui che farà la maggior parte delle riparazioni in modo che il compenso non sia inghiottito in manodopera, che diciamo di avere per un po’.

Nel frattempo, un amico presta loro una macchina, così Christophe Neu può andare al lavoro.

completamente vuoto

Se la casa mobile dovesse essere riparata, non ne rimarrebbe quasi nulla, sebbene la famiglia non fosse assicurata contro il furto dei loro effetti personali:

È completamente vuoto dei nostri effetti personali tranne un paio di calzini, alcune carte UNO e un libro nascosto sotto i sedili. L’assicurazione sulla casa ci risarcirà un massimo di 1.500 euro mentre prendiamo una grande perdita, perché quando facciamo un viaggio di un mese in una casa mobile, prendiamo tutti i nostri averi.

Inoltre, la famiglia ha lavorato più del solito, come ricorda Isabel Bagaglia: “Siamo stati così felici di partire dopo il parto che abbiamo preso anche più del solito: attrezzatura da campeggio completa, un computer, due nuove fotocamere e un nuovo telefono, una GoPro , quattro moto… e tante cose con un pesante fardello emotivo”.

I ladri sono crollati

La madre della famiglia ha avuto maggiori informazioni su quanto accaduto con il loro piccolo camper, ritrovato ad Ancona, sempre in Italia:

I ladri volevano venderlo, ma sono rimasti incastrati in un parcheggio nel porto di Ancona. Hanno iniziato a fare a pezzi tutto quello che potevano, per portare tutto in un altro camper rubato che era parcheggiato vicino a casa nostra, ma è stato interrotto da un passante. Sono fuggiti con l’altro veicolo e hanno lasciato la nostra macchina. Quindi alla fine è tornato e siamo stati così toccati nel trovarlo.

La storia non è ancora finita, ma Isabel Bagaglia ringrazia tutte le persone che l’hanno sostenuta finora: “Molte persone si sono avvicinate a noi per condividere con noi le loro battute d’arresto, e alcune si sono offerte di aiutarci”. È fisico o finanziario. . Siamo rimasti così toccati da tutte queste espressioni di simpatia che ci hanno fatto sentire così bene. “

Tutte queste persone sul nostro cammino, conosciute o sconosciute, ci hanno sostenuto ed è un grande grazie andare a loro.

La Blinoise ringrazia anche tutte le persone che li hanno subito aiutati, il sergente, il municipio, i passanti, mentre notano un “falco e uno sfigato” in un parcheggio che mi vede, la scomparsa della loro casa mobile.

READ  Negli Stati Uniti, gli scienziati hanno creato un impianto cerebrale per combattere la depressione. e funziona

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire L’Éclaireur de Châteaubriant nella zona di Mon Actu. Con un clic, dopo la registrazione, troverai tutte le notizie delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Written By
More from Fiore Capone

Verstappen condanna gli “ipocriti” dopo le critiche

A una decina di giorni dall’incidente al Gran Premio d’Italia con Lewis...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *