La prima vista all’interno della città trasformata in “polvere” dall’ondata di caldo da record

g.Gli scatti professionali realizzati all’interno di Lytton nella Columbia Britannica, in Canada, mostrano i resti di un abitante della città descritto come un “luogo speciale” dove “ognuno si prende cura l’uno dell’altro”.

Invece di case un tempo piene di persone e beni che valgono una vita, non ci sono altro che rovine bruciate. Video, prendi L’indipendente, Mostra strutture ridotte in polvere, cenere dall’altra parte della strada, alberi separati dal calore.

Gli oggetti un tempo usati dalle famiglie sono quasi irriconoscibili e senza dubbio assumeranno un significato significativo per le famiglie che questa settimana hanno riconsiderato i resti bruciati delle loro case.

Tutti i beni più preziosi di Edith Loring-Kuhanga sono stati ridotti in cenere. Non c’era niente in casa sua, tranne il recinto di filo spinato intorno, un grande albero nella parte anteriore della proprietà e un serbatoio dell’olio sul retro. Il resto sono detriti e terra bruciata.

Tuttavia, il residente di Lytton dice che vedere i resti della sua casa e la città in rovina intorno è stata un’esperienza “difficile ma necessaria”.

La città canadese è stata completamente distrutta da un incendio

Il piccolo villaggio è stato distrutto da un incendio pochi giorni dopo aver battuto il record di 121,1 F (49,5 C) per tre giorni consecutivi a temperature di tutti i tempi in Canada.

Lytton è uno dei tanti Aree nel nord-ovest del Pacifico Ha visto un caldo intenso nell’ultimo mese; Anche i luoghi oltre il confine in California, Oregon e Washington negli Stati Uniti hanno battuto i propri record di temperatura e hanno riportato centinaia di morti che si ritiene siano legate al caldo estremo.

READ  Kukenheim Bilbao chiede a 000 100,000 per recuperare il cucciolo di Jeff Coons

Ciò è dovuto a ciò che i meteorologi descrivono come la “cupola calda” dell’alta pressione nel nord-ovest del Pacifico e in Canada. British Columbia, I danni provocati dall’uomo sono peggiorati Cambiamento climatico.

In Canada, il caldo era così intenso che gli esperti hanno detto che stava tramontando Condizioni perfette per gli incendi boschivi. Tuttavia, gli investigatori ritengono che l’incendio a Lytton possa essere stato causato dall’uomo.

Diversi residenti di Lytton sono tornati in città per la prima volta da quando sono fuggiti dall’incendio venerdì. Il Distretto Regionale Thomson-Nicola ha organizzato autobus per raccogliere gli sfrattati, incluso un team di media L’indipendente, Torna in città in un tour strettamente controllato.

Loring-Kuhanga era uno di quei residenti.

Un autobus viaggia a Lytton con i residenti della città intrappolati in un incendio.

(Ashley Stewart)

Stein Valley, l’amministratore della scuola Nalakapamax School, la prima scuola di campagna a Lytton, ha contribuito a creare una stazione di raccolta per coloro che sono sfuggiti al fuoco e sono stati evacuati in una scuola superiore locale. Quindi fuggì dalla città a Lilot, ora soggiornando in un hotel a Langley.

Dice che era strano vedere i resti della città.

(Ashley Stewart)

“Vedi molte notizie e molti social media, e per me devo vederlo da solo. Ho sentito che faceva parte della mia guarigione”, dice.

“Fa parte dell’accettare tutto. Che è successo davvero.”

Guidare attraverso Lytton Main Street è un’esperienza conflittuale. La maggior parte degli edifici è stata ridotta a rovine annerite e metalli contorti. Le auto bruciate sono state abbandonate sul ciglio della strada. Medical Center Un mucchio di alluminio e mattoni. Il famoso Museo di Storia Cinese della città non fa eccezione.

(Ashley Stewart)

Alcuni degli edifici sono ancora in piedi, ma senza una ragione apparente sembrano essere completamente fuggiti. Una casa è immacolata, il suo prato verde è ancora vibrante; Una contraddizione con le proprietà bruciate circostanti. Sono stati conservati anche l’ufficio postale e una chiesa.

I residenti di Lytton si riuniscono al liceo durante il tour.

(Ashley Stewart)

Loring-Kuhanga afferma che questa è un’opportunità per i residenti di Lytton sparsi in molte comunità vicine di subire i danni e costringere tutti a fuggire. Il viaggio dei residenti è durato nel tempo perché tutti volevano “ascoltare le storie degli altri”, dice.

“Tutti quelli con cui hai parlato hanno raccontato la loro storia su come sono fuggiti, chi li ha aiutati, cosa hanno fatto, cosa hanno visto, cosa hanno preso, cosa non hanno preso”, spiega.

“È stato bello vederci. È confermato che siete vivi e vegeti. Abbiamo chiesto se stavamo piangendo o ridendo. Ma abbiamo detto tutti di no. Siamo così grati di vederci, sappiamo che stanno tutti bene”.

Mentre l’autobus attraversava la città, Loring-Kuhanga ha affermato che i residenti erano per lo più silenziosi, tranne per il riconoscimento di alcuni gas udibili o dei resti della casa di qualcuno.

Primo sguardo alla catastrofe causata dalla cupola calda all’interno della città pesante

Sebbene Loring-Kuhanga abbia vissuto a Lytton solo per quattro anni, la sua famiglia ha legami con la città dal 1900. Molte delle insegne tradizionali della sua famiglia sono state distrutte quando la sua casa è andata a fuoco.

“Sono i miei ricordi e tutti i beni che avevo. È tutto andato, è tutto cenere.”

Tuttavia, Loring-Kuhanga dice che ogni residente con cui ha parlato oggi vuole che tornino in città e si ricostruiscano.

“Lytton è un posto molto speciale. C’è un sacco di storia lì. È una piccola cittadina, dove tutti si prendono cura l’uno dell’altro. C’è molto da lasciare definitivamente. “

Jennifer Thos è d’accordo. Lytton dice di essere una “famiglia” e si aiuteranno a vicenda a rimettersi in carreggiata.

Thos era sull’autobus, ha vissuto a Lytton per quattro anni, ma ora vive a Savass. Tuttavia, ha investito molto nella città e ora possiede cinque proprietà in affitto lì. Tutto ora è “polvere”.

Due giorni prima che scoppiasse l’incendio, Doss era a Lytton, a guardare uno dei suoi inquilini e a trasferire le sue cose in una proprietà che stava ristrutturando per se stessa per trascorrere l’estate.

“Ho tenuto i piedi a Lytton Creek e ho bevuto una birra con i miei amici. Pochi giorni dopo il fuoco è divampato da quel luogo. “

(Ashley Stewart)

La parte migliore del tour è stata vedere i vicini e altri che non aveva visto dall’incendio, e unirsi a un gruppo di principianti che hanno suonato per loro mentre scendevano dagli autobus per visitare il liceo.

Dice che l’aspetto più preoccupante di un incendio è quante persone nella piccola città non hanno un’assicurazione sulla casa o sul contenuto.

Per altri, invece, il ritorno in città è stato travolgente. Pierre Quillon ha detto di essersi rifiutato di partecipare al tour perché sapeva che il pick-up che aveva costruito con i suoi cani era pronto a fuggire dalla città. Prima che avesse la possibilità di scappare, Larry ha preso fuoco con i suoi cani, fuggendolo fuori città come pastore.

Poche ore prima del tour dei residenti di venerdì, il governo federale ha ordinato una fermata del treno di 48 ore nell’area.

Il ministro dei trasporti Omar Alcabra ha emesso l’ordine in una dichiarazione “a beneficio di operazioni ferroviarie sicure e per garantire la sicurezza pubblica per il ritorno temporaneo dei residenti per ispezionare le case a Lytton, nella Columbia Britannica”.

RCMP e PC cercano di determinare la causa dell’incendio. Questo è quanto ha affermato il Consiglio per la sicurezza del traffico che ora sta indagando sull’incendio dopo aver ricevuto informazioni dal servizio antincendio. Video e testimoni indicano come possibile fattore un treno in fiamme trovato vicino alla città.

Written By
More from Benvenuto Neri

Proteste contro il lockdown in Italia DW

Ristoratori e imprenditori si sono riuniti ieri fuori dal parlamento di Roma...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *