La tempesta invernale colpisce il nord-est degli Stati Uniti, colpendo 10 stati

Sabato, un nordest con raffiche di vento da uragano ha colpito gran parte della costa orientale degli Stati Uniti, scagliando forti nevicate che hanno reso i viaggi insidiosi o impossibili, allagando le coste e minacciando di lasciare una scia di freddo pungente.

La tempesta ha colpito parti di 10 stati, con avvisi di bufera di neve che si estendevano dalla Virginia al Maine. Filadelfia e New York hanno visto un sacco di vento e neve, ma Boston era nel mirino. La città potrebbe ottenere più di 61 centimetri di neve prima che si sposti all’inizio di domenica.

I venti hanno soffiato fino a 134 km/h a Cape Cod nel Massachusetts. Più di 45 centimetri di neve erano caduti a metà pomeriggio su una parte di Long Island e Bayville, NJ, aveva 48 centimetri.

Il vento ha raschiato il terreno in alcuni punti e in altri ha accumulato enormi cumuli di neve.

Sabato, una strada innevata fuori da un negozio di ciambelle di Boston. (Nicholas Pfosi/Reuters)

I meteorologi hanno osservato attentamente i nuovi record di nevicate, in particolare a Boston, dove sabato si prevedeva la neve più pesante. Il record di nevicate moderne nell’area di Boston è di 70 centimetri, stabilito nel 2003.

New York e Filadelfia erano lontane dal record di tutti i tempi, ma hanno comunque visto nevicate significative, con almeno 19 centimetri a Central Park di New York e all’aeroporto di Filadelfia.

Molti voli negli aeroporti che servono New York, Boston e Filadelfia sono stati cancellati sabato, secondo FlightAware. Più di 4.500 voli sono stati cancellati negli Stati Uniti, anche se gli aeroporti del nord-est non hanno segnalato prove di spiaggiamenti di massa, dato che la tempesta era prevista e molte compagnie aeree hanno annullato i voli in anticipo

Amtrak ha cancellato tutti i suoi treni Acela ad alta velocità sul trafficato corridoio Boston-Washington e ha cancellato o limitato altri servizi.

Utilizzo di “snow farm”

A Boston, Dominic Torre era fuori alla guida del suo autocarro con cassone ribaltabile da neve da quando la tempesta è iniziata durante la notte, raccogliendo carichi di neve spazzata dalle strade e scaricandola in parcheggi inutilizzati noti come “fattorie di neve”. Era giunto il momento per una tempesta così grande, ha detto.

“Sai, eravamo in ritardo”, ha detto. “È piuttosto peloso, sai, molta neve. Molta neve, molti viaggi, molti carichi. E non è ancora finita. Non è ancora finita.”

Sabato una persona libera le scale dalla neve durante una notte di Pasqua nel quartiere di Manhattan a New York City. (Andrew Kelly/Reuters)

Il video sui social media mostrava vento e onde che colpivano North Weymouth, a sud di Boston, inondando le strade con un impasto di acqua gelida. Un altro video mostrava una strada sott’acqua a Nantucket e le onde che si infrangevano contro le finestre di un edificio a Plymouth, Massachusetts.

Problemi di potere in Massachusetts

Più di 120.000 case e aziende hanno perso energia in Massachusetts, con l’aumento dei guasti. Nessun altro stato ha riportato risultati diffusi.

I cambiamenti climatici, in particolare il riscaldamento dell’oceano, hanno probabilmente influenzato la forza della tempesta, hanno affermato i ricercatori atmosferici.

Le acque oceaniche molto più calde “svolgono sicuramente un ruolo nel rafforzamento del sistema temporalesco e nell’aumento dell’umidità disponibile per la tempesta”, ha affermato Jason Furtado, professore di meteorologia dell’Università dell’Oklahoma. “Ma non è l’unica cosa.”

La tempesta ha avuto due vantaggi: la neve asciutta meno in grado di spezzare gli alberi e di abbattere le linee elettriche, e la sua tempistica in un fine settimana, quando le scuole erano chiuse e poche persone facevano i pendolari.

Sabato un pedone combatte gli elementi in mezzo a una raffica di tempesta invernale a Providence, RI. (David Goldman/Associated Press)

A un certo punto parti di 10 stati sono stati oggetto di avvisi di bufera di neve: Maine, New Hampshire, Massachusetts, Rhode Island, Connecticut, New York e New Jersey, insieme a gran parte della penisola di Delmarva nel Delaware, nel Maryland e in Virginia. I funzionari in tutti quegli stati AH le persone devono stare fuori dalle strade.

Il Rhode Island, che era sotto l’allarme bufera di neve, ha vietato tutti i viaggi su strada non di emergenza.

A West Hartford, nel Connecticut, un rimorchio del trattore si è accoltellato sull’Interstate 84, chiudendo diverse corsie. Il Massachusetts ha vietato gli autocarri pesanti dalle autostrade interstatali.

Ocean City, Md., ha registrato almeno 30 centimetri di neve. La polizia di stato del Maryland ha twittato che i soldati avevano ricevuto più di 670 richieste di servizio e hanno risposto a oltre 90 incidenti entro metà mattina.

Sabato un uomo scende con cautela le scale innevate che portano alla metropolitana nel quartiere di Brooklyn a New York City. (Brittainy Newman/Associated Press)

il governatore di New York Kathy Hochul ha consigliato alle persone di rimanere a casa e ha avvertito dei brividi sotto lo zero dopo che è passato. Lo stato aveva dichiarato lo stato di emergenza venerdì sera.

“Questa è una tempesta molto seria, molto seria. Ci siamo preparati per questo. Potrebbe essere pericoloso per la vita”, ha detto Hochul. “Sono forti venti, forti nevicate, condizioni di bufera di neve: tutti gli elementi di un classico nord-est”.

La polizia di Long Island ha affermato di dover aiutare gli automobilisti bloccati nella neve e un uomo anziano che spalava la neve è morto dopo essere caduto in una piscina. A Filadelfia, pochi conducenti si sono avventurati in strade coperte da derive fino alle ginocchia.

Washington, DC e Baltimora hanno avuto un po’ di neve ma sono state in gran parte risparmiate. Il peggio del nord-est sarebbe dovuto arrivare domenica mattina in Canada, dove diverse province erano in allerta.

Sabato, un cumulo di neve si accumula sul lato di un negozio di costumi da bagno a Ocean City, Maryland. (Julio Cortez/Associated Press)

READ  Σε αδιέξοδο η πώληση της κρατικοποιημένης Monte dei Paschi

"Esperto di social media. Ninja della cultura pop. Appassionato di viaggi malvagi. Appassionato di zombi hipster. Amante della tv freelance."

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

SUPERDRAGONBALLHEROES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.