L’arresto di un russo che ha contribuito all’afflusso di migranti in Polonia “Slovo-i Delo

Immagine illustrativaUkrinform

Martedì 9 novembre, le guardie di frontiera polacche hanno arrestato un cittadino della Federazione Russa al confine con la Bielorussia, che ha contribuito a questo tentativi degli immigrati Per arrivare in Polonia.

a questo proposito portata Servizio di frontiera polacco su Twitter.

3 persone (1 persona dalla Russia, 1 persona dalla Svezia, 1 persona dalla Lituania) sono state detenute per assistenza (immigrati – editore)– Lo hanno riferito le guardie di frontiera polacche.

È interessante notare che il 9 novembre le guardie di frontiera polacche hanno arrestato un totale di 9 persone e registrato 599 tentativi di attraversare il confine illegalmente.

“Ieri abbiamo registrato 599 tentativi di varcare illegalmente il confine tra Polonia e Bielorussia. 9 persone sono state arrestate (5 dal Libano, 3 dall’Iraq, 1 dalla Siria). Circa 48 persone hanno deciso di lasciare la Polonia”, – si dice nella lettera.

Va notato che un gruppo di circa 4.000 migranti è al confine bielorusso-polacco dall’8 novembre. Cercando di attraversare la Polonia in Germania. vigilia Prova ad attraversare il confine.

In precedenza, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha parlato dei piani dell’Unione europea e degli Stati Uniti per imporre sanzioni alle compagnie aeree di paesi terzi, che aiuta gli immigrati clandestini ad arrivare in Bielorussia.

Lo abbiamo segnalato prima L’Unione Europea potrebbe imporre sanzioni alla russa Aeroflot.

I migliori grafici degli analisti Slovo i Dilo ogni giorno senza testo aggiuntivo – nel nostro canale Telegram Immagini e mappe

Ricevi le notizie e le analisi più importanti da “Parola e azione” nel tuo account VIBER . messaggeri.

Written By
More from Abramo Insigne

Manifestazioni sull’acqua in Iran: la polizia annuncia arresti di decine a Isfahan

2 ore fa foto rilasciata, Agenzia di stampa Francia commenta la foto,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *