L’Italia vince l’Eurovision 2021 con una canzone rock

L’Italia, rappresentata dalla rock band Måneskin, è la grande vincitrice del concorso Eurovision 2021, grazie a un voto di spettatori che, sabato sera, ha ribaltato completamente la gerarchia creata dalla prima giuria dei paesi partecipanti.

La finale dell’European Music Contest, la cui versione ha raggiunto quota 65, si è svolta a Rotterdam, con 3.500 spettatori, dopo che la competizione dello scorso anno era stata annullata a causa della pandemia.

La Romania, rappresentata da Roxen, ha perso la finale dell’Eurovision 2021 per la terza volta consecutiva. La ginnasta Cătălina Ponor ha annunciato il massimo risultato alla giuria in Romania. La giuria rumena ha assegnato a Malta 12 punti, mentre il pubblico romeno ha votato per la rappresentante della Repubblica di Moldova, Natalia Gordenko.

L’Italia si è piazzata con il brano “Zitti e Buoni” al vertice della classifica che Francia e Svizzera avevano dominato fino ad allora, avendo ricevuto più di 300 voti dal pubblico, il punteggio più alto ottenuto da qualsiasi partecipante a questa competizione.

E l’Islanda, che prima dell’annullamento dell’edizione dello scorso anno era tra le favorite dell’Eurovision, con il suo gruppo di giovani anticonformisti e allegri, era vicina ai primi posti.

La suspense è continuata fino all’ultimo minuto, quando la trasmissione televisiva ha decretato il vincitore tra Italia e Svizzera. L’Italia ha raccolto un totale di 524 punti.

Seguono la Francia con 499 punti e la Svizzera con 432 punti. Anche l’Islanda (378), l’Ucraina (364), la Finlandia (301), Malta (255), la Lituania (220), la Russia (204) e la Grecia (170) sono entrate nella top ten.

Ora, l’Italia dovrà ospitare la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest nel 2022. È la terza volta che vince e organizza il prossimo spettacolo in questa veste. Le due precedenti edizioni si sono svolte a Roma e Napoli.

READ  Italia - Inter: Dzeko "una grande vittoria di squadra" contro la Fiorentina

Chi sono i quattro terribili giovani di Manskin?

Ecco la canzone per i quattro membri dei Måneskin che sabato sera hanno vinto l’Eurovision Cup 2021:

Le impostazioni dei cookie non consentono la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni del modulo cookie direttamente dal tuo browser oppure Qui – Devi accettare i cookie dei social media

“Vogliamo solo dire a tutta l’Europa, al mondo intero: il rock and roll non muore mai!” Damiano David, cantante della band Maneskin, è felice dopo che la band di tre ragazzi e ragazze è stata annunciata il vincitore del concorso.

I quattro erano compagni di liceo e hanno formato la loro band nel 2016, a Roma, e nel 2017 si sono classificati al secondo posto al concorso “X Factor” in Italia. Il nome della band è una parola danese che significa “chiaro di luna”. È stato suggerito dalla chitarrista Victoria de Angelis, che è per metà danese.

La band ha vinto lo stesso brano “Zeti e Boni” e il Sanremo Music Festival 2021, che si è tenuto all’inizio di marzo.

I membri di Mansekin sono felicissimi di aver vinto l’Eurovision Cup 2021 Foto: Profimedia

È la prima vittoria italiana all’Eurovision dopo il 1990, quando Toto Cutugno vinse la canzone “Insieme: 1992”. La rock band non vince la competizione europea dal 2006, quando i finlandesi vinsero a Lourdes ad Atene.

Eurovision 2021
I membri di Maneskin celebrano la loro vittoria all’Eurovision 2021 con champagne Foto: Profimedia

Per curiosità, il Regno Unito, rappresentato da James Newman, non ha ottenuto punti all’Eurovision 2021, né dalle giurie nazionali né dal pubblico. Questa è la seconda volta che il Regno Unito finisce per ultimo, ma è la prima volta che non ottengono punti.

E un altro primo spettacolo: Nikkie de Jager è stato uno dei presentatori dello spettacolo, poiché era la prima volta nella storia che una persona transgender presentava l’Eurovision.

READ  Risultati e marcatori Lega Calcio Italiana (sesto turno) - Mondo - Sport
Eurovision 2021
Entrano in scena i padroni di casa di Eurovision 2021, edizione Rotterdam. Giusto, Nikkie de Jager, è la prima persona transgender a partecipare a un concorso del genere Foto: Profimedia

Oltre alle 26 canzoni presenti nella competizione, Rotterdam ha ospitato uno spettacolo impressionante, con i precedenti vincitori dell’Eurovision, incluso dal 1969, che cantavano in un’ondata di luci che si proiettavano di notte sui tetti degli edifici più alti della città.

Le impostazioni dei cookie non consentono la visualizzazione del contenuto di questa sezione. Puoi aggiornare le impostazioni del modulo cookie direttamente dal tuo browser oppure Qui – Devi accettare i cookie dei social media

Editor: Luana Pavaluca

Written By
More from Muhammad Lalia

In foto, l’aereo precipitato in Italia è un ‘SUV’ – notizie secondo fonti

Il Pilatus PC-12, precipitato domenica a Milano, è una “quattro ruote motrici”...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *