Nell’anno 1181, una rara esplosione illuminò il cielo. Gli scienziati hanno finalmente capito cosa è successo dopo

Per molti anni, scienziati e osservatori di stelle hanno cercato di spiegare uno strano fenomeno cosmico avvenuto nel 1181 d.C. Per un breve momento, il cielo sopra la Cina e il Giappone brillò luminoso. Finora nessuno è stato in grado di pubblicare la soluzione perfetta, il che non sorprende.

Spread a 1100 km/s

Il mistero è illustrato dalla nebulosa Pa 30, nota anche come Parker Star, una delle nebulose più calde della nostra galassia, che potrebbe essere un residuo di questa esplosione, secondo il portale. Allerta scientifica.

Le osservazioni mostrano che la nube di polvere e gas della nebulosa Pa 30 si sta diffondendo a una velocità fino a 1.100 chilometri al secondo. Questa velocità indica che l’esplosione deve essere avvenuta qui circa mille anni fa e potrebbe essere stata il risultato di un’esplosione di supernova. Ed è stata l’esplosione di una supernova che gli astronomi cinesi e giapponesi hanno potuto osservare, secondo uno studio pubblicato su Lettere per riviste astrofisiche.

Le osservazioni storiche registrate collocano la stella di Parker tra i pianeti cinesi Chuanshe e Huagai,Lui dice astrofisico Albert Zigglestra dall’Università di Manchester. Secondo lui, è appropriato e significa che l’età e il luogo corrispondono agli eventi del 1181.

Gli osservatori hanno segnalato un oggetto luminoso nel cielo che è rimasto visibile fino a sei mesi.

Pascal Le Du et al., Astrophysical Journal Letters, 2021

supernova rara

Si ritiene che Pa 30 si sia formato a seguito della fusione di due nane bianche, un fenomeno raro che lascia una supernova di tipo Iax, chiamata anche stella zombi.

Sono una classe rara di supernova di cui gli astronomi non sanno molto. Ancora più rare sono le informazioni su come si è formata la supernova e su ciò che rimane.

READ  Jeffrey Herlings va 1-1 in Italia in una gara entusiasmante riguadagnando undici posizioni

Solo il 10% delle supernove sono di questo tipo e non sono ben comprese,dice Zigglestra. Come dice lui, questo è l’unico evento in cui è possibile studiare la nebulosa rimanente e ottenere anche una descrizione dell’eruzione stessa.

Questa è l’unica supernova di tipo Iax in cui la nebulosa e la stella rimanente possono essere studiate in dettaglio. È bello poter risolvere un mistero storico e astronomico,Lui dice.

Guarda anche:

Written By
More from Emet Silvana

Di nuovo nobile dopo Wolf quell’anno: questa volta il professor Giorgio Persi

Il Premio Nobel per la Fisica assegnato oggi al professor Giorgio Parisi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *