Oliver Stone ‘moderato’ ex presidente kazako | Nazareth è Nazarbayev

Oliver Stone ha intervistato l’ex presidente del Kazakistan Nazareth è Nazarbayev Per una nuova serie di film di otto ore, è stato attaccato come un’autobiografia che contribuisce al culto della personalità del leader.

Kazako: Nel film History of the Golden Man, Stone usa lo stesso approccio non conflittuale per intervistare persone autonome come ha fatto con Vladimir Putin, l’ex presidente dell’Ucraina Viktor Yanukovich e altri. Plotone vincitore dell’Oscar e regista di JFK.

“Chiamata #Nazarbayev Cosa vuoi – dittatore, uomo forte, tiranno, fondatore “, ha twittato Stone sul suo film. “Sarai un uomo umile che glielo spiega # sovietico La distruzione dell’impero e la transizione del suo paese vitale verso una nazione indipendente, incluso lo smantellamento delle sue armi nucleari. “

Sepoltura non è un termine spesso usato per descrivere l’ottantunenne Nazarbaye che governò Kazakistan Per tre decenni. Ha ricevuto la nomination con il 97,5% dei voti nelle elezioni del 2015 Elpsy, O il Padre della Nazione, e la capitale, l’aeroporto, l’università principale e le strade principali sono intitolate a lui. Due delle sue nuove statue sono state rilasciate proprio la scorsa settimana.

Statua di Narsultan Nazarbaye a Noor-Sultan, la capitale del Kazakistan. Foto: Pavel Mikiev / Reuters

Jonah Lillis, corrispondente senior ed editore del paese, ha affermato che il film era “parte del suo attuale culto della personalità”. Dark Shadows: All’interno del mondo segreto del Kazakistan. Ha notato sforzi simili, come la biografia in sei parti di Nazarbayev, realizzata in Kazakistan. “Può essere descritto solo come propaganda… è apertamente spinto da un pubblico straniero a bruciare la sua reputazione e la sua eredità”.

In un’intervista telefonica con la capitale kazaka, Noor-Sultan, è stato nominato Nazarbayev, e Stone ha respinto le domande sul fatto che la sua immagine debba essere usata come propaganda e se Nazarbaye debba essere sotto pressione nel suo culto della personalità.

“Non verrò a dare lezioni a queste persone su come gestire il loro paese, come gestire una democrazia”, ​​ha detto Stone, aggiungendo che considerava Nazarbaye un “leader tribale” che ha gestito un paese difficile. “Non funziona. La democrazia raramente funziona negli Stati Uniti. “

Il film segue la serie di progetti documentari di Stone su Russia e Ucraina, che riflettono la prospettiva pro-mondiale del Cremlino, comprese brillanti interviste con Putin e gli ex funzionari ucraini Yanukovich e il promettente presidente russo Viktor Medvetsuk. Stone ha notato che i film che erano duramente critici nei confronti della rivoluzione Euromadine del 2014 e attaccati come veicoli di propaganda erano molto popolari in Russia.

“Cosa c’è di sbagliato nel celebrare Nazareth per 30 anni in carica”, ha detto, quando gli è stato chiesto se era preoccupato che il film potesse essere usato come propaganda. “Dategli il merito di aver costruito il paese, mantenendo la pace e non trasformandolo in un mucchio di spazzatura come l’Ucraina”.

Con il nuovo film, Stone ha confermato le sue credenziali come intervistatore occidentale per uomini forti attuali ed ex che vogliono evitare domande senza senso sulla democrazia e che vogliono discutere il loro lavoro storico e geopolitico su pagine più ampie.

Vyacheslav Abramov, fondatore di Independence, ha affermato che Stone era “come le persone che governano l’ideologia in Kazakistan”. Sito di notizie Vlast.kz. “Nazarbayev ha sicuramente vinto, ma Stone ignora i cosiddetti errori o problemi sorti durante i suoi 30 anni di governo.

“Certo, Stone non voleva fare un film onesto sul Kazakistan. Non è il suo obiettivo, è la sua volontà. Penso che sia un cittadino comune, un umiliatore, un propagandista. Almeno questo è quello che ha cambiato. “

Gli operatori comunali puliscono i soccorsi di base di Narsultan Nazarbaye ad Almaty
Gli operatori comunali ripuliscono i soccorsi di base di Narsultan Nazarbaye ad Almaty. Foto: Pavel Mikiev / Reuters

Stone e il suo produttore, Igor Lopadonok, hanno rifiutato di discutere i finanziamenti dietro il film, ma hanno negato qualsiasi coinvolgimento con il governo kazako. Stone non ha indicato il suo compenso, ma ha detto che era appropriato per il suo lavoro di intervistatore e produttore di documentari. Avrebbe guadagnato di più facendo film, ha detto.

Stone, che non era mai stato in Kazakistan prima del film, ha detto di aver ricevuto le sue informazioni sul paese da Lopadonok, un uomo d’affari che è diventato un regista, e ha anche fatto da guida alla politica ucraina.

Alla domanda se ci fossero differenze di opinione sul Kazakistan nel film, Lopadonok ha risposto di no.

“Ti ho sentito chiedere se stavamo parlando con l’opposizione”, ha detto. “No, la visione del mio regista, voglio seguire la mia sceneggiatura. La mia sceneggiatura è raccontare la storia del paese intervistando il leader”.

I due si sono seduti con il segretario stampa di Nazarbaye al Noor-Sultan questa settimana e sono stati ampiamente coperti dai media statali per una conferenza stampa sul film.

Abramov non ha scritto deliberatamente sull’immagine del suo negozio, che è stata riconosciuta come propaganda. Nel decennio successivo alla fondazione di Vlast.kz, non ha ricevuto interviste con Nazarbayev o l’attuale presidente Qasim-Jomar Tokayev.

“L’accesso di Nazarbayev ai giornalisti è molto controllato, molto limitato”, ha detto Lillis. “L’idea che un giornalista o un regista indipendente o critico possa ottenere qualsiasi accesso … è completamente discutibile”.

READ  Inondazioni Germania-Belgio: più di 80 morti negli ultimi aggiornamenti
Written By
More from Benvenuto Neri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *