Ordine restrittivo emesso contro un cittadino britannico anziano per impedirle di nutrire un cavallo da corsa in pensione | vita

Un’anziana cittadina britannica è stata schiaffeggiata con un ordine restrittivo per impedirle di nutrire un cavallo da corsa in pensione. – Foto Reuters

KUALA LUMPUR, 19 NOVEMBRE – Un anziano cittadino britannico è stato schiaffeggiato con un ordine restrittivo per aver nutrito continuamente una carota da corsa in pensione contro la volontà del suo proprietario.

Margaret Porter, delle Yorkshire Dales, ha nutrito Nelson con una castagna castana perché pensava che sembrasse triste ed era denutrito, mail giornaliera menzionato.

Nonostante abbia detto alla proprietaria Susan Cook, 50 anni, che ha rischiato di avvelenare il cavallo o di provocargli coliche, Porter ha continuato a dargli da mangiare.

Giovedì, un giudice ha dichiarato Porter colpevole di molestie e l’ha schiaffeggiata con un ordine restrittivo che le impediva di entrare nel cavallo e nella casa di Cook.

È stata anche multata di £ 180 (1.015 MYR), con spese processuali £ 310 (1.748 MYR) e £ 34 (191 MYR) di spese processuali aggiuntive.

Porter aveva in precedenza detto alla corte di aver visto Nelson per la prima volta fuori dalle sue scuderie e pensava che sembrasse molto triste.

“Non ho esaminato il cavallo, ma l’ho notato. I campi erano gelati in quel momento e la neve era per terra. Morivo sei o sette volte al giorno e non una volta ho visto il suo proprietario con lui”, ha detto.

Porter ha detto che ha iniziato a parlare con la gente delle sue preoccupazioni per Nelson nella speranza che qualcuno la prendesse a bordo e cercasse di convincere Cook a prendersi cura del cavallo correttamente.

“Ero molto triste per la situazione.

“Ho deciso di dargli qualche carota al recinto, e non mi è mai venuto in mente che qualcun altro si sarebbe preoccupato, non volevo che morisse di fame”.

READ  Σύσκεψη υπαατ - Incofruit Hellas: πιζζουν για ύύσεις με τους εργάτες γης παραγωγοί και επιχειρήσεις

L’alimentazione è continuata fino a quando Cook ha notato dozzine di cime di carota nel suo campo.

Poi li ha portati e ha affrontato Porter, notando che c’era un cartello sulla recinzione che diceva alle persone di non dargli da mangiare.

“Il 13 febbraio di quest’anno stavo andando dal mio cavallo quando ho visto l’auto della signora Porter parcheggiata. Stava gettando del cibo nel campo e il cavallo è arrivato.

Ho aperto il finestrino della macchina e ho detto perché dai da mangiare al mio cavallo? Ti rendi conto di quello che stai facendo? Potrebbe avvelenare o soffocare il mio cavallo e farlo ammalare”, ha detto, aggiungendo che Porter l’ha poi sfidata a chiamare la polizia.

Cook ha detto che non aveva altra scelta che chiamare la polizia, e Porter è stato infine arrestato e accusato di molestie ad aprile.

Il giudice Hilary Fairwood ha detto che il comportamento iniziale di Porter era encomiabile perché credeva davvero che stesse cercando di impedire che il cavallo venisse trascurato.

“Tuttavia, dopo una visita della RSPCA e l’intervento della polizia, ha continuato nonostante le fosse stato detto apertamente che la RSPCA non aveva assolutamente alcun problema.

“Il suo comportamento era irragionevole e la troviamo colpevole dell’accusa”.

Fairwood ha anche affermato che era necessario imporre un ordine restrittivo sul benessere di Nelson.

"Esperto di social media. Ninja della cultura pop. Appassionato di viaggi malvagi. Appassionato di zombi hipster. Amante della tv freelance."

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply