Pianeta Urano: un’incredibile scoperta con una splendida vista


Il pianeta Urano è uno di quelli del sistema solare di cui l’umanità non sa molto, a causa della sua grandissima distanza dalla Terra, ma ciò non impedisce ai ricercatori di osservarlo ulteriormente. Queste osservazioni fatte dagli scienziati hanno reso possibile per la prima volta una scoperta per l’umanità, perché sul pianeta Urano sono state identificate una serie di bolle di gas che fino ad ora non avevano molte spiegazioni.

Urano nella sua atmosfera avrebbe avuto enormi bolle di ammoniaca che si sarebbero diffuse su aree molto vaste, e fino ad ora gli scienziati non ne sapevano molto. Secondo gli scienziati che hanno fatto questa scoperta, sembra che queste aree contenenti ammoniaca si estendano non solo lungo l’atmosfera, ma anche in altezza, sono canali attraverso i quali i gas dalle parti inferiori raggiungono le parti superiori dell’atmosfera del pianeta. Urano.

Pianeta Urano: un’incredibile scoperta con una splendida vista

Atmosfera di Urano ammoniaca
Foto: NASA/JPL-Caltech/SwRI/CNRS

Urano ha bolle di ammoniaca simili a quelle di Giove, tranne per il fatto che si formano ad altitudini molto più basse, e gli scienziati possono trovare una spiegazione per questa apparizione sul pianeta lontano. E credono che la stessa interpretazione si applicherà al pianeta Urano, in modo che queste aree piene di ammoniaca si formino a seguito di forti tempeste che sarebbero cadute sul pianeta, o che si verificano in regioni diverse senza essere viste.

“La chimica termodinamica indica che questo processo è più efficiente in Urano e Nettuno e che la regione dei semi di funghi è estesa e si verifica a profondità maggiori”, ha detto Gelo. “Quindi, è probabile che l’ammoniaca sia semplicemente nascosta nelle atmosfere profonde di questi pianeti, oltre la capacità degli attuali dispositivi”.

Urano potrebbe avere regioni piene di ammoniaca nascoste ad altitudini molto basse, ma gli strumenti utilizzati dalle sonde spaziali utilizzate dalla NASA o dall’Agenzia spaziale europea non saranno in grado di rilevarla a profondità come questa. Questa situazione non è del tutto senza precedenti, perché le sonde spaziali inviate sul pianeta Urano avevano strumenti molto più vecchi di adesso, quindi sono necessarie nuove missioni per spiegare di più ciò che si osserva lì.

READ  INVERNO 2021/22, NINA stravolge le aspettative. Vi spieghiamo perché potrebbe essere una stagione diversa »ILMETEO.it

Non esiste ancora una missione spaziale su Urano programmata né dalla NASA né dall’Agenzia spaziale europea, quindi è difficile dire fino a che punto gli scienziati saranno in grado di spiegare tutto ciò che vedono al momento.

Written By
More from Emet Silvana

La temperatura raggiunge i 42.. La meteorologia annuncia il tempo per i prossimi 6 giorni, fino a sabato 2

Libri – Osama Ali: L’Autorità meteorologica ha annunciato il tempo e le...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *