Super Dragon Ball Heroes, recensione episodio 4

Come abbiamo visto nella puntata precedente, tramite un’immensa ondata di energia negativa lanciata in cielo, il pericolosissimo Cumber è riuscito a trasformarsi in un possente scimmione che sta dando filo da torcere ai nostri eroi. Il saiyan malvagio è divenuto talmente potente da riuscire ad annullare la fusione di Goku e Vegeta tramite gli orecchini Potara. Cumber sembra perdere pian piano il suo raziocinio ed al momento il suo unico desiderio pare essere soltanto quello di devastare tutto ciò che gli sta attorno. Goku a quel punto ha un’idea: propone a Vegeta di tagliare la coda di Cumber, con l’obiettivo di farlo regredire allo status normale.

Intanto, Cumber sprigiona un’altra potentissima onda energetica dalla bocca che per poco non colpisce i nostri due eroi. Goku e Vegeta decidono a quel punto di trasformarsi in Super Saiyan, con la speranza di avere qualche possibilità in più contro il Saiyan malvagio, ma il principe dei saiyan viene atterrato tramite un colpo di coda di Cumber, mentre Goku viene apparentemente schiacciato dal nemico, questi sotto lo sguardo sbalordito del povero Trunks, il quale fatica a credere a ciò che sta avvenendo. Il ragazzo del futuro decide quindi di trasformarsi e di accorrere in soccorso di suo padre e di Goku, ma anche questi viene sconfitto senza troppi problemi.

Intanto, Goku è ancora vivo e sta resistendo al tentativo di schiacciamento da parte di Cumber. Vegeta e Trunks a quel punto cercano di distrarre lo scimmione tramite alcuni colpi energetici, ma vengono fermati senza troppi problemi da un altro sfogo energetico di Cumber. Cooler osserva invece tutto da lontano ed è anche lui sorpreso dell’eccezionalità di Cumber nel combattimento. Ma a quel punto decide di intervenire anche lui ed inizia a colpire il Saiyan malvagio tramite delle sfere di Ki.
Nonostante sia trasformato nella sua forma Gold, Cooler sembra essere neanche lontanamente vicino alla forza di Cumber in versione Oozaru ed anche lui viene alla fine travolto dalla furia del guerriero malefico. Intanto, Fu continua ad osservare il tutto dal suo quartier generale ed incita i combattenti a dare il meglio di sé. Tuttavia, un allarme rosso che parte dalla sua stanza, avverte il mago e scienziato che il pianeta sta subendo seri danni. Fu cambia espressione e visibilmente preoccupato afferma: ‘Non ho mai detto di spingersi così oltre’.

Pare che Goku, Cumber e gli altri guerrieri presenti su Prison Planet servano soltanto a generare energia tramite i loro continui attacchi. Sul luogo di battaglia, Cumber continua ad infierire nei confronti di Goku e si diverte nell’osservare come lui e i suoi alleati non riescano neanche a scalfire la sua coda. Sembra essere la fine per il nostro eroe, che pare essere stato ucciso a causa del peso mastodontico di Cumber. Tutto pare essere perduto, ma non è così! Goku sprigiona la massima energia e si trasforma in Super Saiyan Blue riuscendo a liberarsi dalla morsa dell’avversario.

Goku a quel punto si scaglia contro Cumber usando il Kaioh – Ken x20. Nonostante la trasformazione divina mista alla potentissima tecnica insegnatagli al suo tempo da Re Kaioh, Goku non sembra affatto ferire neanche di un poco il perfido Cumber, che cerca di liberarsi del nemico tramite una manata. Il colpo però non va a segno questa volta, grazie all’eccezionale velocità acquisita dal Super Saiyan Blue. Cumber cerca in tutti i modi di colpire Goku, ma ogni attacco va miseramente a vuoto, questo però a discapito del Pianeta Prigione che continua a subire danni abbastanza gravi.
Goku lancia un’onda energetica su Cumber che viene però subito neutralizzata. Ad interrompere il combattimento è Fu, il quale rimprovera Cumber facendogli notare che sta distruggendo la barriera che attornia Prison Planet. Il Saiyan malvagio si adira e maledice Fu di essersi messo in mezzo. ‘Ti aprirò gli occhi alla realtà’ dice il mago demoniaco ed espandendo la sua aura si trasforma in un essere superiore. In seguito fa apparire dal nulla una spada di Ki che riesce ad assorbire la sfera energetica con cui Cumber si era trasformato. Il Saiyan malvagio regredisce infine allo stadio umano.

Soddisfatto, anche Fu torna normale e dice ai presenti che possono tornare a combattere tranquillamente. Cooler, oramai perduta la pazienza, cerca di colpire Fu, ma questi si teletrasporta subito lontano dal campo di battaglia. Cumber intanto espande la sua aura e si prepara di nuovo a combattere, mentre Goku si trasforma in Super Saiyan God. I due sono pronti a continuare il loro scontro mortale. Chi vincerà?

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *