“Sono orgoglioso di far parte del gruppo che ha portato a casa una medaglia che da tanto tempo scappava dall’Italia”

Dal 23 settembre al 2 ottobre si è svolto a Chianciano Terme Chiusi, in Italia, il Campionato Mondiale di Pallavolo per Sordi. A più di tre settimane dalla conclusione di una competizione che ha incoronato Russia in maschile e Turchia in femminile, Lorenzo Scordino ci ha rilasciato un’intervista per tornare alla competizione, le prossime date più importanti per parlare di sport da ascoltare -atleti in difficoltà.

SIAMO NELLO SPORT: Ciao Lorenzo, innanzitutto complimenti per questo bronzo, il primo italiano in quasi sedici anni!

Lorenzo Scordino: Buon giorno Grazie ! L’Italia aspetta da tempo di tornare sul podio ai Mondiali, e sono molto onorato di far parte della squadra che ha posto fine a una così lunga carenza!

Wafa Sultan: Come hai affrontato questa competizione in un contesto un po’ specifico?

LS: colui il quale Era un’atmosfera molto speciale. È stato stabilito un protocollo molto serio e professionale: tra test sierologici circa Ogni giorno e rispetta le briciole della barriera un Creato per creare una bolla sana. Tuttavia, nonostante i pochi inconvenienti che presenta, ci consente comunque di mantenere una certa vicinanza al pubblico e ai dipendenti che sono inclusi nel programma di sicurezza sanitaria, ed è stata la vicinanza che ci ha aiutato in questo. L’importanza di questa maglia e di questi colori.

Wall Street Journal: Commoventi questi mondiali un po’ ha sorriso all’Italia, che oltre alla sua medaglia di bronzo ha vinto una medaglia d’argento nella classe femminile! Pensi che giocare in casa ti abbia motivato?

LS: Sebbene l’idea di giocare i Mondiali in Polonia sia la più allettante, è comunque importante sottolineare che giocare in casa un Non autorizzato noi Disconnettiti dal nostro obiettivo. Il semplice fatto di incontrare persone fuori dal contesto agonistico che hanno a cuore i risultati della squadra, senza necessariamente conoscerne molto occupazione La pallavolo, ci spinge sempre a fare meglio e di più, e ci dà un certo senso di responsabilità e onore da portare. Ed è questa vicinanza molto stretta che ci ha aiutato a non dimenticare le basi, qualcosa che può essere molto più complicato all’esterno.NS.

READ  Carlo de Pascal svela il meglio del territorio italiano

Wael Shawky: Questa competizione è stata il tuo primo torneo internazionale tra senior, dovrebbe essere un grande onore poter tornare con una medaglia?

LS: È incredibile! L’obiettivo era quello di dimostrare cosa noi étinoi capaceS, Ciò significa mettere qualsiasi squadra in difficoltà e mostrare il livello Regalo Nel campo della pallavolo. E possiamo dire che il livello è piuttosto alto! In effetti, questo terzo posto è fantastico, per me e per la squadra, e non potrei essere più orgoglioso di far parte del gruppo che ha portato a casa una medaglia che Stava scappando dall’Italia Per molto tempo…

Wafa Sultan: L’Italia ha vissuto un torneo quasi perfetto, perdendo solo contro la Russia, futuri campioni del mondo. Trovi i russi fuori portata o pensi di poter competere con loro nelle prossime grandi competizioni?

LS: Va notato che i russi erano di nuovo i candidati. Lo sviluppo della squadra di pallavolo sorda in Russia è un esempio da seguire, ed è questo che fa la forza di questa squadra, sapere Investi e divertitiNT. Tuttavia, i margini di miglioramento dell’Italia sono indicibili, una squadra brulicante di giovani che aspettano solo di giocare e raggiungere un livello sempre più alto. colui il quale generazioni precedentiNSs, alza sempre la posta. Quindi penso che tra qualche anno, figuriamoci qualche mese, l’Italia potrebbe entrare lentamente nel calendario dei più grandi, come ha fatto in realtà iniziare con Il fare durante il concorso.

Wafaa Sultan: Parliamo un po’ di sport per non udenti. Non sei considerato valido, ma non soddisfi nemmeno i criteri paralimpici: SPerché questa situazione è così speciale?

LS: Va detto che anche noi non sappiamo molto bene dove metterci (Ride). La caratteristica unica che ci contraddistingue è proprio il fatto che non proponiamo alcuna “difficoltà” cinetica, che è proprio lo spirito dei giochi. Salympiques. Il egli è tutti Anche Buono per Sottolinea che la disabilità uditiva è una disabilità che non sempre ti consente di raggiungere il tuo massimo potenziale e che, in un certo senso, non ci consente di definirci al 100% in forma.

Wafa Sultan: Il prossimo anno saranno i Deaflympics (dal 1egli è 15 maggio 2022 a Caxias do Sul, Brasile), che equivale ai Giochi Olimpici per le persone con problemi di udito. Che importanza dai a questa competizione?

READ  Dietro il lustro del lusso, la bruttezza

LS: Penso decisamente che sia la competizione più importante al nostro livello, e penso che tutti i miei amici così come i concorrenti siano Drstessa opinione. L’aspetto storico dei giochi NSLinfociti e più spesso paesi e Il partecipante aumenta il valore della competizione.

Wael Shawky: L’obiettivo sarà quello di tornare dal Sud America con una medaglia per confermarlo Mettiti sul podio Ottenuto all’inizio di ottobre?

LS: Certo! e guarda Sarebbe difficile ripetere lo stesso Offerte, il nostro obiettivo sarà quello di dimostrare il continuo progresso, un progetto che assume sempre più dimensioni e importanza attraverso varieS Concorsi. E ovviamente speriamo di tornare a casa con una bella medaglia!

Wael Shawky: Ho anche giocato nelle divisioni giovanili di pallavolo a Parigi, ma recentemente anche per i senior a Ischia, in Italia. Hai sentito una vera differenza nel modo in cui giochi a pallavolo con i tuoi compagni di squadra?

LS: Infatti, pur potendo metterci in competizione con giocatori di alto livello e di grande capacità fisica, è inevitabile precisare che il contesto della pallavolo sordi è diverso dal contesto “normale”. Il semplice atto di rimuovere i nostri apparecchi acustici durante una partita di pallavolo a squadre per non udenti, ovviamente, ci consente di giocare a un livello più alto – noi n’Nessun imbarazzo o paura di lasciarli cadere rompere o Prendi colpi, questo Chi è il Quindi significa che abbiamo Più grandi Libertà di movimento – ma che noi Mette ancora un momento difficile per quanto riguarda la comunicazione e individualilui è. NSn davvero, giochiamo con meno senso! giocare con le persone Chi è il Lui ascoltaNSnt, e quindi nel mio caso con impianti cocleariS, mi consente di ottenere prestazioni migliori collettivamente, nel senso che le istruzioni passano in numeri più grandi, migliori e più veloci. Il rovescio della medaglia in questo caso è solo mentale, le auto Paura di perdere o rompere Limitiamo gli apparecchi acustici e Effetti per noi concentrazione.

Wael Shawky: Gli esempi di giocatori di pallavolo che giocano in coppia sono molto rari, e l’americano David Smith è il più convincente. È davvero uno svantaggio giocare a pallavolo con la tua attrezzatura?

READ  È morto David Sassoli, presidente italiano del Parlamento europeo

LS: Ovviamente possedere i propri dispositivi è davvero imbarazzante (Più che uno svantaggio) nell’esercizio in generale, ma soprattutto per me aereo. in questa specialitàDevi tuffarti, saltare e fare rapidi cambi di direzione e a partire dal Movimenti in tuttoNS Il tipo con la parte superiore del corpo. Questo ci porta a concentrarci, anche inconsciamente, in primo luogo occupazione Sicurezza dei nostri dispositivi e poi Il prestazione atletica. Da qui il cambiamento di focus che ho appena menzionato.

Wafa Sultan: Come spieghi la relativa assenza di atleti sordi tra i sani?

LS: Immagino sia solo una paura di iniziare, una paura di non avere un posto dove a partire dal Non possibile rispetto ad altri. SQuindi a volte penso che questa sia la ragione principale, la paura del giudizio Dott.Altri impediscono a un gran numero di giovani (e di persone in generale) di intraprendere l’avventura.

Wafa Sultan: Le partite del Campionato del Mondo sono state trasmesse in diretta su YouTube, ma pochi media hanno trattato l’evento. Come si qualifica oggi la copertura mediatica dello sport per non udenti, in questo caso la pallavolo?

LS: È importante sottolineare che la copertura mediatica è cresciuta molto negli ultimi anni, ma voglio comunque dire che sono sicuro che potrebbero essercene di più. Trovo infatti che anche se le partite restano ‘guardabili’, la qualità, che spesso manca, non permetta al mio gusto di riflettere la bellezza che un evento di questo tipo può rappresentare. Penso che un buon seguito mediatico possa portare un certo entusiasmo a questo sport ea queste competizioni che, con il loro livello e la loro spettacolarità, possono sorprendere più di uno!

Grazie a Lorenzo Scordino per averci dedicato una parte del suo tempo, che gli auguriamo buona fortuna per il resto della sua carriera e per i prossimi appuntamenti internazionali con la selezione italiana.

Crédit image en une : WDVC Chianciano Terme

"Appassionato di cibo orgoglioso. Esploratore pluripremiato. Ninja appassionato di viaggi. Evangelista dei social media."

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

SUPERDRAGONBALLHEROES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.