Sting in the Glass: la famosa rockstar della scena del vino

Incontra il famoso vino dell’artista britannico che suona nella sua casa in Toscana… al ritmo delle varietà locali

Un inglese a New York con un inglese a New York Un inglese in parentela con Il Palagio. NS lo scorpione Infatti, attraverso i suoi tour europei, ha sviluppato un amore speciale per l’Italia e il suo vino quando 25 anni fa era in viaggio per Toscana Lui e sua moglie, Trudy Styler, hanno deciso di acquistare e rinnovare un Villa del XVI secoloCircondato da vigneti e uliveti. Prodotto anche dalla famiglia dei precedenti proprietari Vintage ▾ Dal 1530 la celebre coppia volle mantenere viva la tradizione. Il Ex capo della polizia, oltre ad essere musicista, attore e attivista, è diventato anche produttore di vino..

Insieme alla rockstar settantenne, venuta ad Atene una settimana fa per due apparizioni all’Herodeion, è arrivato il suo vino. Mentre erano sotto l’Acropoli controllarono il suono, non lontano, al King George Hotel, il maestro del vino Giannis Karacasise Direttore Generale di Bellagio, Tony Sassa, ha realizzato 8 figurine dal suo portfolio, alcune delle quali riferite alle sue famose canzoni. Il messaggio in una bottiglia, uno dei brani con cui Sting ha aperto il suo concerto, è stato provato da chi ha assistito alle degustazioni come bianco beverino e rinfrescante (Vermentino e Sangiovese) e rosso gentile (Sangiovese, Ciliegiolo) con aromi di rosso di Bach e dolce.

Da sinistra a destra: Alexandre Andreas, Tony Sassa e Giannis Karacassis MW

L’abbiamo provato anche noi a chiazze in bocca (Fermentino), un bianco più complesso dal profumo fruttato e floreale e una vivace acidità nato durante una pandemia e rosa Nuovo giorno (Sangiovese). E vai al rosso, il quando balliamo ου 2018 (Sangiovese, Canayolo, Colorino)e Il la duchessa Dello stesso anno, una classica espressione del mio essere, la maggior parte dei tamburi 1530 per il 2019 (Sangiovese e Merlot) e dieci Per il 2016 (Sangiovese), il vino dell’anniversario che onora il decimo della tenuta. Poiché uno degli obiettivi della degustazione ad Atene, dove era presente l’origine greca Alexandre Andreas, che ha rilevato la distribuzione dei vini Il Palagio, era quello di trovare un partner/importatore nel nostro paese, tutto dimostra che presto li incontrerà e il pubblico greco.

READ  Algeria – Condanna a due anni di carcere per il fratello dell'ex presidente Bouteflika

L’anno scorso, nell’azienda, che produce anche olio d’oliva e miele, sono stati impiantati 11 ettari di vigneto con metodi di agricoltura biologica. Secondo i suoi compagni, Sting vuole non solo essere nella lista delle stelle che danno il loro splendore a un prodotto, ma realizzare vini che esprimano ed evolvano la terra toscana. fatto che Ora nella sua squadra c’è il pioniere della liquorologia italiana Riccardo Cottarella, molto stimato in patria – spesso definito il “mago del vino” il Mago di vino – manifesta questo temperamento.

Written By
More from Benvenuto Neri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *