Anibal Fernandez, un fuoristrada con esperienza nella sicurezza – Tellam

Inbal Fernandez. Foto: archivio.

Tornando al portafoglio sicurezza, l’avvocato e commercialista Anbal Fernandez torna all’amministrazione statale in un ruolo che conosce bene, alla guida politica della Polizia Federale, della Gendarmera, della Prefettura e del PSA, un’area delicata in cui deve agire di fronte a una domanda sociale di prim’ordine, come indicato in tutte le indagini.

Il famoso vicino di Quilmes, dove era anche sindaco, rappresentante storico del peronismo nella provincia di Buenos Aires, futuro ministro della Sicurezza – che lunedì ha prestato giuramento, insieme ai nuovi funzionari – è responsabile oggi dell’intervento di il sedimento Carbonferos Ro Turbio (YCRT), dove è stato identificato nel gennaio 2020.

Ferndez, a partire da lunedì, è stato il terzo membro dell’Esecutivo a ricoprire quel titolo, esercitando varie responsabilità nello Stato nel corso della sua carriera, e in termini di sicurezza è stato a capo del Dipartimento di Giustizia, Sicurezza e Diritti Umani – eppure essere conosciuto. Ha creato un portafoglio specifico per regione all’inizio del primo mandato di Cristina Fernandez de Kirchner.

È noto soprattutto per il suo ritmo nella gestione e la sua capacità di dibattere in televisione, un palcoscenico in cui si muove con disinvoltura e fiducia in se stesso, come dimostra la sua partecipazione a un programma serale su C5N intitolato A Play on Words a suo nome pila . (“Canpales”), il futuro ministro della sicurezza è stato capo di gabinetto due volte (2009-2011 e nel 2015).

Fernández come leader politici erano – e lo ha ammesso più volte – Eduardo Duhalde, Nestor Kirchner e Cristina Fernández de Kirchner, e con Alberto Fernández condivide un rapporto di amicizia e fiducia reciproca, come dimostra la visita di quilmeo mercoledì scorso davanti al Capo di Stato in Casa Rosada, che quando se ne andò, si limitò a dire: «Non mi è stato offerto alcun posto».

READ  La Grecia apre il primo campo "chiuso" per richiedenti asilo

Fernandez ha esperienza nei media, ma anche una conoscenza significativa e un interesse per i social network, e si vanta anche del suo curriculum come Ministro della Produzione e Segretario Generale della Presidenza con Duhalde, e in seguito Segretario degli Interni con Kirchner, Rappresentante Nazionale e Senatore Nazionale per la provincia di Buenos Aires.

Il futuro ministro della Sicurezza condividerà il nuovo governo con Julin Domnguez, un altro leader peronista con sede a Buenos Aires, con il quale ha recitato in uno dei più potenti scontri peronisti degli ultimi tempi, durante il PASO 2015, dove entrambi hanno gareggiato per candidarsi al Governo del Fronte della Vittoria a Buenos Aires.

Written By
More from Benvenuto Neri

Maltempo “Ballos” – lavorare per proteggere i distributori

Il maltempo “Palos” continua a “colpire” spietatamente il Paese e creare problemi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *