I pubblici ministeri ruandesi impugnano il verdetto contro l’eroe del “Rwanda Hotel”

Paul Rossabgina ammanettato accompagnatore da un’aula di tribunale a Kigali, Ruanda. 25 settembre 2020. [Reuters]

I pubblici ministeri ruandesi hanno detto mercoledì che avrebbero presentato ricorso contro la condanna a 25 anni di carcere inflitta a Paul Rusabagina, un ex direttore d’albergo ritratto come un eroe nel film hollywoodiano del 1994 sul genocidio.

I pubblici ministeri avevano chiesto l’ergastolo per Rosabagina, 67 anni, che criticava apertamente il presidente Paul Kagame. Un tribunale ruandese lo ha incriminato con l’accusa di terrorismo il 20 settembre dopo un processo descritto dai suoi sostenitori come una farsa, a dimostrazione del duro trattamento di Kagame nei confronti degli oppositori politici.

Una dichiarazione pubblicata su Twitter dall’ufficio del procuratore generale non ha spiegato il motivo per cui è stato presentato il ricorso. Né la Procura né il governo ruandese sono stati immediatamente contattati per un commento.

La figlia di Rusesabagina, Karen Kanimba, l’ho chiamata Reuters Dopo il tweet del procuratore generale, ha affermato che la mossa ha dimostrato che il processo di suo padre era motivato politicamente.

“La decisione del pubblico ministero di ricorrere in appello è la decisione di Kagame di farci più danni di quanto non abbia effettivamente fatto”, ha detto in un messaggio WhatsApp.

Kanimba ha anche citato quella che ha detto essere una dichiarazione del team legale di Rosabagina in cui ha affermato: “25 anni sono già una condanna all’ergastolo. In appello e chiedendo di più, l’accusa rivela solo quanto politico e quale sia sempre stato questo processo”.

I pubblici ministeri avevano chiesto l’ergastolo per Rosabagina per nove accuse tra cui terrorismo, incendio doloso, presa di ostaggi e formazione di un gruppo di ribelli armati. È stato condannato per otto capi.

READ  In che modo Digital Twin Earth può aiutare a salvare il mondo? L'Agenzia Spaziale Europea sta sviluppando un modello avanzato per affrontare i problemi causati dal cambiamento climatico

Ha riconosciuto di avere un ruolo di leadership nel Rwanda Movement for Democratic Change (MRCD), un gruppo contrario al governo di Kagame, ma ha negato la responsabilità per le violenze perpetrate dal suo braccio armato, il Fronte di Liberazione Nazionale.

Rossabjina è diventata famosa in tutto il mondo dopo che il film del 2004 Hotel Rwanda lo ha raffigurato mentre rischiava la vita per ospitare centinaia di persone come capo di un hotel di lusso nella capitale del Ruanda, durante il genocidio di 100 giorni in cui gli estremisti di etnia hutu uccisero più di 800.000 persone, per lo più appartenenti alla minoranza tutsi.

Written By
More from Abramo Insigne

Uno scontro è scoppiato durante un’operazione carceraria in Ecuador.. Un carro armato è entrato nel carcere!

class=”medyanet-inline-adv”> Ecuador Secondo un resoconto dei media, Littoral si trova a Guayaquil,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *