La foresta pluviale amazzonica ora emette più CO2 di quanta ne assorbe foreste pluviali amazzoniche

Il foreste pluviali amazzoniche Secondo uno studio, emette un miliardo di tonnellate di anidride carbonica all’anno. La foresta gigante stava assorbendo le emissioni che hanno innescato la crisi climatica, ma ora si sta verificando la sua accelerazione, hanno detto i ricercatori.

La maggior parte delle emissioni sono causate da incendi, molti dei quali sono stati deliberatamente fissati per distruggere il terreno. Manzo E io prodotto. Ma senza il fuoco, le temperature più calde e la siccità avrebbero reso l’Amazzonia sudorientale una fonte di più CO2 di uno stagno.

La crescita di alberi e piante ha assorbito un quarto di tutte le emissioni di combustibili fossili dagli anni ’60, con l’Amazzonia che svolge un ruolo importante come la più grande foresta tropicale. Gli scienziati affermano che la perdita del potere di Amazon di catturare la CO2 è un chiaro avvertimento che ridurre le emissioni dei combustibili fossili è più urgente che mai.

Nell’ultimo decennio questa ricerca ha utilizzato piccoli aerei per misurare i livelli di CO2 fino a 4.500 metri dalla foresta, il che mostra come sta cambiando l’intera Amazzonia. Precedenti studi che suggeriscono che Amazon sta diventando una fonte di CO2 si basano su dati satellitari che potrebbero essere bloccati dalle misurazioni delle nuvole o del pavimento degli alberi, coprendo solo una piccola area della vasta regione.

Di particolare preoccupazione è la scoperta che parte dell’Amazzonia emette carbonio senza nemmeno un incendio, hanno detto gli scienziati. Hanno detto che la deforestazione e gli incendi ogni anno potrebbero essere il risultato di ulteriori danni alla foresta l’anno prossimo. Gli alberi producono la maggior parte della pioggia nella regione, quindi meno alberi sono soggetti a gravi siccità e ondate di calore e più alberi sono soggetti a morte e incendi.

Il governo del presidente brasiliano Jair Bolzano è stato duramente criticato E promuovere la deforestazione, È È salito a un’altezza di 12 anni, Quando L’incendio ha raggiunto il suo livello più alto nel giugno 2007.

La Louisiana, che ha guidato la ricerca presso il National Institute of Space Research in Brasile, ha dichiarato: “La prima cattiva notizia è che bruciare le foreste produce tre volte più CO2 delle foreste. La seconda cattiva notizia è che una deforestazione del 30% o più mostra emissioni di carbonio 10 volte superiori rispetto a una deforestazione inferiore al 20%. “

Meno alberi rappresentano precipitazioni più basse e temperature più elevate, esacerbando la stagione secca per il resto della foresta, ha detto: “Abbiamo un anello molto negativo, che rende il fuoco incontrollabile della foresta”.

La maggior parte del legname, della carne bovina e della soia dell’Amazzonia viene esportata dal Brasile. “Abbiamo bisogno di un accordo globale per salvare Amazon”, ha detto. Alcuni paesi europei hanno detto che lo faranno Bloccare l’accordo commerciale dell’UE con il Brasile Se Bolzano non accetta di fare di più per affrontare la distruzione dell’Amazzonia.

Ricerca, Pubblicato sulla rivista Nature, Ha preso 600 profili verticali di CO2 e monossido di carbonio prodotti da Fire2, in quattro siti dell’Amazzonia brasiliana dal 2010 al 2018. È stato riscontrato che la crescita forestale rimuove circa 0,5 miliardi di tonnellate e produce circa 1,5 miliardi di tonnellate di CO2 all’anno. Tonnellate. Il restante miliardo di tonnellate nell’atmosfera equivale all’emissione annuale del Giappone del quinto più grande inquinatore del mondo.

“Questo è uno studio davvero impressionante”, ha detto Simon Lewis, professore all’University College di Londra. “Volare ogni due settimane e avere misurazioni di laboratorio coerenti per nove anni è un risultato straordinario”.

“La deforestazione e il cambiamento climatico rafforzano il riscaldamento aggiuntivo e una maggiore perdita di carbonio rilasciando carbonio dal resto della foresta, cosa che gli scienziati temono sia temuta”, ha affermato. “Ora abbiamo buone prove che ciò sta accadendo. La storia della fonte del pozzo dell’Amazzonia sudorientale è un altro chiaro avvertimento che gli impatti climatici stanno accelerando”.

Scott Tenning, professore alla Colorado State University, ha affermato che la campagna di ricerca aerea è stata eroica. “Nel sud-est, la foresta non cresce più velocemente di quanto dovrebbe. È peggio: più il carbonio produttivo del pianeta si sposta da una fonte all’altra, più velocemente possiamo rimuovere i combustibili fossili di quanto pensassimo”.

Il Paese è stato scoperto dal Brasile in uno studio satellitare pubblicato ad aprile Amazon ha rilasciato quasi il 20% in più di anidride carbonica Nell’atmosfera più di quanto ne abbia assorbito nell’ultimo decennio. La ricerca mostra che 300.000 alberi sono stati monitorati in 30 anni, pubblicati nel 2020 Le foreste tropicali assorbivano meno CO2 Di prima. Tenning ha dichiarato: “Sono studi complementari con metodi completamente diversi che portano a risultati molto simili”.

“Immaginate se potessimo fermare un incendio in Amazzonia, potrebbe essere un pozzo di carbonio”, ha detto. “Ma facciamo il contrario: acceleriamo il cambiamento climatico”.

“La parte peggiore è che non usiamo la scienza per prendere decisioni”, ha detto. “La gente pensa che convertire più terra in agricoltura significhi più produttività, ma in realtà stiamo perdendo produttività a causa dell’impatto negativo delle piogge”.

La ricerca pubblicata venerdì lo stima L’industria della soia brasiliana perde 3,5 miliardi di dollari l’anno A causa dell’aumento immediato del caldo estremo che segue alla deforestazione.

READ  Notizie sulla Brexit: il rapporto conoscitivo francese afferma che il Regno Unito dovrebbe ringraziare l'UE per i suoi vaccini | Mondo | notizia
Written By
More from Benvenuto Neri

I futuri chip MacBook Pro potrebbero essere chiamati “M1 Pro” e “M1 Max”

Ore prima dell’incontro “Unleashed”, i detective sono diventati indisciplinati. Mark Gorman al...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *