Qualificazioni Mondiali 2022 – Punteggio, orgoglio ed eredità della difesa: l’Italia e la prossima partita

Conoscevamo l’estate indiana. Ora conosciamo l’estate italiana. Dall’11 luglio al 6 agosto, per l’esattezza, La Pute ha vinto tutto. Ma davvero tutto. Per cominciare, c’è stata la vittoria di Euro 2020, che ha dato il via alle ostilità. Poi, tre settimane dopo, il thriller Marcel Jacobs ha fatto i 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo, pochi minuti dopo la medaglia d’oro nel salto in alto dell’amico Gianmarco Tampere. E per concludere questa vacanza, il successo nella corsa 4x100m, cento davanti all’Inghilterra. necessariamente. Come se non bastasse, gli italiani amano ricordare di aver vinto l’Eurovision lo scorso maggio.

In altre parole, nel Paese le bandiere sono quasi ovunque. Dai balconi ai bar. Come per lasciare un segno in questa orgia di successi estivi. E forse anche il desiderio di inseguirla. Bene: Roberto Mancini ei suoi uomini sono tornati. Giovedì sera, a Firenze, la Squadra Azzurra fa già la sua prima uscita dopo la storica serata di Wembley.

Squadra, la nuova favorita ai Mondiali? “In Italia dicono che questo è solo l’inizio…”

Nations League – Finali

Condoglianze all’Italia

10 ore fa

Allo Stadio Artemio Franchi, dove il numero dei partecipanti dovrebbe superare i 14.000, l’Italia, che affronterà la Bulgaria, cercherà di continuare a fare bene in vista della qualificazione ai Mondiali 2022. Con nove punti conquistati in tre partite, la Nazionale ha superato il Gruppo C.. Ma dalla loro ultima partita in Lituania il 31 marzo, il mondo è cambiato. Mettilo anche tu. Eccola ora la Campionessa Europea, cosa (quasi) inimmaginabile.

La verità è che non l’abbiamo detto, ma ci abbiamo creduto dal primo giornoFa parte evidentemente di questo raduno, così come altri 24 campioni d’Europa, assente solo Leonardo Spinazzola, vittima della rottura del tendine d’Achille nei quarti di finale contro il Belgio.

Euro, “legacy” deve servire

Prima di tornare in bagno, Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ha fatto in modo di lanciare un messaggio chiaro a tutto il Calcio: la vittoria dell’Euro non deve passare domani. “È chiaro che il grande risultato di questo Euro è di natura sportiva, con il secondo titolo continentale nella storia del calcio italiano, frutto di gioco, carattere e spirito di squadra, ma anche di natura logistica con un’accoglienza di 50.000 persone. Lo Stadio Olimpico è completamente sicuro (accumulato nelle quattro partite di Roma, ndr). È un patrimonio di interesse, passione e beneficio economico che non va sprecato e su cui state investendo per far crescere il calcio italiano.Ha spiegato in un’intervista all’Agence France-Presse.

Dopo una rottura nel 2018, Nacional e Tifosi si sono finalmente riconciliati quest’estate. Oltre alla forma, è soprattutto la sostanza che ha trasceso l’intero Paese. L’Italia non ha avuto la squadra più forte durante l’Europeo. Ma era il più unito, il meglio organizzato e forse il più divertente. “Con la forza del gruppo e del gioco, tutto è possibile“Roberto Mancini ricorda dopo la competizione. Qualcosa che ispira più di uno, soprattutto dopo la partenza dei pesci grossi in serie A, da Cristiano Ronaldo a Romelu Lukaku passando per Gianluigi Donnarumma.

La crisi conseguente alla pandemia sarà un’opportunità per investire in primis sulla formazione e valorizzare maggiormente i giovani che potranno essere selezionati nelle nostre nazionali., risponde Gravina, che ha anche messo in dubbio il deficit di 1 miliardo di euro nel calcio professionistico italiano. Pochi dei grandi campioni se ne sono andati, ma il calcio resta uno sport di squadra e alcuni allenatori esprimono meglio le loro qualità quando non si affidano solo alle personalità. In questo senso la Nazionale è un esempio, con giocatori che si sono messi al servizio del gioco e hanno dimostrato di saper giocare insieme.. “

Secondo l’ultimo inventario, il calcio italiano ha perso quasi un quarto dei suoi giocatori dall’inizio della pandemia (245mila giocatori in meno tra giugno 2019 e marzo 2021, arrivando a circa 820mila). Inoltre, secondo un recente sondaggio StageUp/Ipsos, 24,6 milioni di persone seguivano una squadra di Serie A nel 2020-2021, ovvero il 2,6% in meno rispetto alla stagione precedente. Una vittoria a Euro 2020 potrebbe aiutare a invertire quella curva? “No, non ci aspettavamo una simile perdita di licenze”, ha ammesso all’AFP il presidente della FIFA. Forse erano interessati ad altri sport, ma la verità è che si sono allontanati dal calcio. Cercheremo di attirare l’interesse di questi tornano i giovani. E ritrovare la passione dipende soprattutto dai risultati. In questo senso la buona prestazione della Nazionale è una componente importante”. Ancora di più se vengono per continuare. Ovviamente questo è l’obiettivo di Roberto Mancini, che può sempre contare sull’amico di sempre, Gianluca Vialli, che lo ha confermato in rosa, così come su Gabriel Oriali, che ha lasciato l’Inter e ora è a tempo pieno con il Nacional.

Una nuova situazione da assumere

L’Italia, raggiunta la vetta dell’Europa, può puntare a raggiungere il traguardo del mondo entro un anno, in Qatar? Per ora bisogna fare attenzione nel clan italiano. “Prima di tutto, dobbiamo qualificarci, Gabriel Gravina ha risposto all’AFP. La vittoria di Wembley non deve farci dimenticare che alla fine del 2017 abbiamo perso quell’obiettivo, portandoci al periodo più buio della nostra storia contemporanea. Il progetto di ricostruzione ha già ottenuto risultati importanti, ma dobbiamo continuare questo lavoro perché vogliamo raggiungere il Qatar tra i favoriti.“.” Outsider lo scorso giugno, la Squadra Azzurra oggi non è più outsider. Oggi, la percezione di loro è inevitabilmente cambiata. Quindi, con la pressione aggiuntiva, Jorginho e i suoi compagni di squadra riprendono la marcia in avanti.

La parte più difficile è adessoIl centrocampista ha avvertito martedì in conferenza stampa. L’Italia non è più una sorpresa, ma ha riconquistato il posto che si merita. Ognuno ci sperimenterà in modo diverso. Dobbiamo restare uniti e agire come prima. Vedo tante squadre che hanno ottimi giocatori come noi, ma nessuna ha il nostro spirito e la nostra unità. Dobbiamo restare così e pensare solo alla prossima partita (…) C’è ancora tanta strada da fare per il Mondiale, andiamo per gradi. Quel che è certo è che la nostra forza è l’unità del gruppo. “Sono contento che ora siamo visti in modo diverso dall’esterno, Puntata su Roberto Mancini. Non siamo più gli unici a difendere, anche se rimaniamo quelli che difendono meglio. Abbiamo vinto una partita di calcio diversa da quella giocata in passato dal nostro Paese. “

Un gruppo potente, ma non un emarginato

Completamente recuperato dopo aver subito un grave infortunio al ginocchio (una lesione ai legamenti) nel settembre 2020, Nicolo Zaniolo è tornato nel roster di Mancini, che ha formato una squadra di 34 uomini. In buona forma con l’AS Roma, Lorenzo Pellegrini era inizialmente nel roster europeo ma alla fine ha perso per infortunio, ed è lì anche lui. Tornato alla Juventus, è stato convocato anche Moise Kean, che ha saltato l’Europeo per una preparazione ritenuta troppo leggera. Il messaggio è lo stesso per tutti i “nuovi arrivati”: c’è un posto per te in questo gruppo, ma adotta la stessa mentalità di tutti gli altri. Il successo passa attraverso questo. “Durante il periodo dell’euro vivevamo tutti insieme, tutti i giorni. Non c’è stata confusione, nemmeno una piccola discussione tra i giocatori. L’ho visto raramente nella mia vita professionale‘”, ha riassunto questa settimana Alessandro Florenzi.

Ci sono giocatori che non hanno partecipato all’Europeo e dovrebbero aiutarci nel nostro tentativo di qualificarci per la Coppa del MondoL’avvertimento di Mancini in conferenza stampa (…) Ho trasmesso il messaggio a tutti. Anche chi è rimasto nella casa ha contribuito alla costruzione durante questi tre anni, non c’è gerarchia e nessun privilegio. Coloro che verranno a scegliere saranno coloro che meritano di più. Chiunque può aiutarci. “

Record di imbattibilità per vincere

Dopo la Bulgaria, l’Italia affronterà la Svizzera a Basilea il 5 settembre, prima di ospitare la Lituania a Reggio Emilia. incontri”DifficileSecondo l’allenatore italiano.Affronteremo avversari che nelle gambe hanno 8-9-10 partite in più di noi, lui pensa. noi Dovrei prepararmi a soffrire, ma non sono preoccupato per un possibile rilascio. Questo gruppo ha dei valori, e ha sempre dato il massimo, anche nelle amichevoli. ”

https://i.eurosport.com/2021/07/12/3171854.jpg

Ricordiamo che l’Italia è ancora imbattuta da 34 partite consecutive. Registrati ? È tenuto da Spagna (2006-2009) e Brasile (1993-96, nonostante una sconfitta ai rigori nella finale di Copa America 1995, ndr) con 35 partite. Pertanto, Roberto Mancini ei suoi uomini hanno l’opportunità di fare la storia. Quasi due mesi dopo l’ultima volta…

Nations League – Finali

L’Italia è tornata sulla Terra e il Belgio è sbalordito: chi si rimobiliterà?

Ieri alle 21:31

Nations League – Finali

Due crediti in meno: Belgio senza Lukaku o Hazard contro l’Italia

Ieri alle 17:01

READ  ROchannel Diaspora TV è arrivato in Italia
Written By
More from Izer Noemi

Formula 1 – GP d’Italia 2021 in TV: quale canale seguirà il Gran Premio domenica?

Si svolge questo fine settimana il 14° appuntamento della stagione 2021 di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *